Sempre meno carta, al gruppo Autotorino il premio innovazione
Il progetto “NOPaper” ha preso il via nel 2016

Sempre meno carta, al gruppo Autotorino il premio innovazione

NOPaper” è il progetto di digitalizzazione dei processi e di smaterializzazione dei documenti. Il presidente Vanini: «Risultato del lavoro di squadra»

Va al Gruppo Autotorino il premio per l’Innovazione gestionale 2018, il riconoscimento riservato al dealer che più si è distinto per la capacità di migliorare la gestione della propria azienda, annunciato mercoledì nella sessione “Reinventare la concessionaria” all’Automotive Dealer Day a Verona.

“NOPaper” il titolo del progetto di digitalizzazione dei processi e smaterializzazione dei documenti che è valso il primo posto allo storico gruppo, l’unico a ricevere il premio per la terza volta, dopo le vittorie del 2009 e 2013. Nato nel 1965 a Morbegno da una singola concessionaria auto, il Gruppo Autotorino conta 1.039 collaboratori e dal 2015 è diventato il primo dealer multimarca in Italia, con un fatturato che ha raggiunto 801 milioni di euro nel 2017 (+14% sul 2016 e +264% sui valori del 2014), per un consuntivo di quasi 40mila auto vendute.

Il progetto “NOPaper” ha preso il via nel 2016 con l’introduzione di un sistema di archiviazione digitale dei documenti, poi integrato con un gestionale, la firma elettronica avanzata grafometrica, il barcode digitale e, da ottobre 2017, con un sistema di archiviazione ottica sostitutiva. Solo lo scorso anno, il processo di emancipazione dalla carta ha portato all’archiviazione digitale di 1 milione di documenti, mentre sono stati firmati digitalmente 3.500 contratti (ottobre/dicembre 2017). Complessivamente si stima un risparmio di 475 ore di lavoro manuale ridistribuite e di 90mila fogli A4.

Gli step per il 2018 prevedono l’utilizzo della firma remota (Otp), una scrivania virtuale con cui il cliente può firmare a distanza, direttamente dal suo domicilio, e il Cassetto Cliente, che consente di accedere ai documenti contenuti all’Autotorino Cloud. Il Premio per l’Innovazione gestionale è un’iniziativa di Quintegia e InterAuto News, realizzata con il sostegno di Findomestic. La giuria dell’edizione 2018 è composta dal presidente di Quintegia, Leonardo Buzzavo, da Luca Ciferri di Automotive News Europe, Roberto Paoletti di Findomestic Banca e dal direttore di Federauto, Gian Franco Soranna.

Automotive Dealer Day è l’evento di riferimento in Europa per gli operatori della distribuzione automobilistica, capace di richiamare oltre 4.000 addetti internazionali del settore, con più di 15 brand auto presenti, oltre 70 aziende della filiera in Area Business e operatori della Stampa nazionale ed estera. A ritirare il premio, il presidente di Autotorino Plinio Vanini, il consigliere delegato e direttore generale Stefano Martinalli e Mattia Vanini, accompagnati dal Team Innovazione e Nuovi Sviluppi: Simone Mazzoleni, Basilio Natoli, Riccardo De Munari e Gian Maria Rizzalli.

«Questo premio è frutto del lavoro di squadra che ha messo in gioco intelligenza, volontà e capacità di tante persone di Autotorino. Con il supporto di partner tecnici di progetto, tutti insieme, hanno saputo dare corpo a idee ed intuizioni maturate dall’esperienza lavorativa quotidiana - commenta Plinio Vanini -. Ringrazio tutti perché dimostrano come l’attenzione ai dettagli del nostro lavoro possa fare nascere innovazioni a servizio dell’operatività dei nostri collaboratori, finalizzate sempre alla soddisfazione del cliente. Confermiamo e rilanciamo anche in questa occasione la vitalità che Autotorino ha sempre dimostrato, aggiungendone un valore particolare: quello di essere diventati progressivamente una fucina di progetti che creano un vantaggio competitivo e migliori performance all’azienda, nonché migliori servizi al cliente. Da qui nascono i risultati commerciali ed occupazionali che diventano così al tempo stesso conseguenza e basi da cui ripartire ogni giorno».

«Per rimanere sul mercato in modo competitivo è necessario saper interpretare il bisogno di cambiamento e innovazione che ci viene chiesto ogni giorno - aggiunge Martinalli -. Il progetto “NOpaper” coniuga una efficiente qualità del lavoro con un migliore e più qualificato servizio al cliente. Abbiamo rivisto tutti i processi aziendali legati alla filiera dell’auto e ne abbiamo fatto una nuova mappatura con l’obiettivo di renderci più smart e funzionali al mercato. Il premio che ci è stato assegnato certifica la validità del progetto e ci dà nuovo slancio per continuare a investire nell’innovazione dei servizi. Ci attende una nuova primavera dell’auto, oggetto che sarà sempre più connesso e sempre più personalizzabile. In Autotorino ci proponiamo di essere facilitatori di questa innovazione e di confermare la nostra capacità di interpretazione dei gusti dei clienti».n 


© RIPRODUZIONE RISERVATA