“Segni positivi”, numeri in netta crescita
Da sinistra don Luca Castelli, Lorenzo Grillo Della Berta, Marco Dell’Acqua e Massimo Bevilacqua (Foto by gianatti)

“Segni positivi”, numeri in netta crescita

Dati eccellenti del progetto che distribuisce voucher alle famiglie per l’acquisto di materiale scolastico. Raggiunti 108 nuclei familiari rispetto agli 80 dell’anno scorso, attivato un conto corrente per sostenere la proposta.

Zaini, quaderni, penne, gomme, album, pastelli colorati e tutto quello che si mette in cartella per il primo giorno di scuola. Tutto gratis per 108 famiglie di Sondrio e del mandamento, che per i loro bambini avevano bisogno di una mano per affrontare una spesa spesso consistente: ad aiutarle, l’edizione 2019 di “Gesti positivi”, la campagna lanciata nel quadro del progetto “Segni positivi crescono”, che ha distribuito voucher per l’acquisto di materiale scolastico nelle cartolerie partecipanti.

Chi vuole dare una mano alle attività del progetto – come Emporion, il market solidale dove la spesa è gratis per chi ne ha bisogno – potrà utilizzare direttamente un conto corrente dedicato, messo a disposizione da ProValtellina. Il bilancio dell’iniziativa e l’annuncio del nuovo canale per sostenere il programma di “welfare di comunità” sono arrivati ieri dal consorzio Sol.Co, capofila del progetto, nonché dall’ente che insieme alla Fondazione Cariplo ha sostenuto “Più segni positivi” fin dal suo avvio.

«Il progetto è andato molto bene in questi anni e bene farà in futuro – ha sottolineato il presidente di ProValtellina Marco Dell’Acqua -, con tanti volontari e realtà che credono in questo percorso. Abbiamo attivato un conto corrente per sostenere il progetto e siamo sicuri che tanti cittadini vorranno dare il loro contributo alla crescita di questi “Segni positivi”».

Il conto è stato attivato dalla Fondazione ProValtellina al Credito Valtellinese (Iban IT45N0521611010000000029009) e da ieri è a disposizione di tutti coloro che vorranno fare una donazione.

Intanto si tirano le somme della campagna per il materiale scolastico – rivolta ai nuclei con Isee non superiore a 18mila euro –, che rispetto all’anno scorso ha raggiunto un numero maggiore di famiglie, 108 anziché 80, coinvolgendo anche nuovi beneficiari, «consentendo così di contattare persone con cui interagire anche in futuro», ha spiegato Massimo Bevilacqua di Sol.Co.

«“Segni positivi crescono” punta a dare un sostegno alle persone che hanno problemi per la perdita del lavoro o per altri gravi imprevisti – ha rimarcato -, con l’idea di fare qualcosa per quella “zona grigia” in cui si trovano cittadini in difficoltà che però non vengono raggiunti dai consueti interventi degli enti». «Per organizzare questa nuova campagna abbiamo anche raccolto indicazioni e suggerimenti dalle famiglie – ha spiegato -, con l’idea di rispondere sempre meglio alle loro necessità. Siamo soddisfatti della riuscita, anche perché le cartolerie che hanno aderito hanno voluto compartecipare donando il 20% dei prodotti».

Il “budget” della campagna è così arrivato a 12mila euro e Bevilacqua ha tenuto a ringraziare i negozi coinvolti, Lenoci & De Peverelli e Cartolibreria Savoia di Sondrio, Edicola Dell’Avanzo di Ponte e Cartolibreria Lombardi di Montagna.

«L’acquisto delle dotazioni scolastiche è una questione molto sentita dalle famiglie – ha evidenziato l’assessore ai Servizi sociali Lorenzo Grillo Della Berta -, con questa iniziativa il progetto ha dato una risposta efficace su un passaggio spesso oneroso per le famiglie. Un’iniziativa interessante, dentro un progetto ormai consolidato che ha portato molti buoni frutti».


© RIPRODUZIONE RISERVATA