Seconde case piene  traffico, gente  Un weekend normale

Seconde case piene

traffico, gente

Un weekend normale

Valmalenco Movimento, auto, famiglie in arrivo

Località animate in un periodo solitamente tranquillo

Dopo oltre due mesi, semaforo verde per le seconde case. Ogni limitazione è stata tolta e i tantissimi villeggianti milanesi, comaschi, lecchesi e brianzoli che frequentano la provincia di Sondrio sono liberi di venire nelle loro abitazioni per trascorrere qualche giorno di relax.

Con il mare ancora off limits, i lombardi che vivono a sud di Colico non ci hanno pensato due volte a fuggire dalle città per venire a trascorrere il fine settimana in Valtellina.

Venerdì dopo pranzo il traffico è andato aumentando lungo la statale 38, come conferma il profilo Twitter di “Sandrone72”, un brianzolo residente a Sondrio che percorre la statale quotidianamente e che ogni giorno informa con precisione gli internauti sulle condizioni del traffico tra Sondrio e Milano: «Il traffico è sostenuto - ha twittato alle 16 di venerdì -: camper, macchine con bici. Mi sono fermato alla Galbusera e il parcheggio non era pieno come al solito, ma ero l’unico targato Sondrio».

Effettivamente salendo da Sondrio a Chiesa, a differenza degli ultimi due mesi e mezzi, abbiamo notato un buon numero di auto non più solo targate “SO”.

Arriviamo in Valmalenco e un certo movimento c’è. «Qualcuno si è visto, ma pochi. I più arriveranno nel fine settimana», ci diceva martedì al telefono il sindaco Renata Petrella, che è stata buon profeta: pian piano il paese si è animato e nel tardo pomeriggio di venerdì sono comparsi i primi turisti anche per le vie del centro, come confermano alcuni residenti: «le seconde case aperte sono aumentate - ci dice Roberta -; si sono iniziati a vedere i soliti nonni con i nipoti che normalmente arrivavano a giugno, con la fine della scuola».

«Nel condominio di fronte a casa mia ora ci sono delle finestre aperte - conferma Silvia -; oggi sono andata in via Roma per fare una passeggiata e ho notato più gente del solito; non solo nonni con i nipoti, ma anche giovani coppie, alcune di loro anche con i bambini. Non c’ è il pienone, però c’è un bel via vai

«Si lavora»

Per Alessio Rimessi - titolare del Piccolo bar, nel bel mezzo della via Roma - «qualcuno c’è ma ne riparliamo a weekend finito, e soprattutto nei prossimi. Per ora siamo su un quaranta per cento in meno rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso ma si lavora».

Via vai di clienti anche da Francesco Agostini - titolare del Bazar Cafè

Infine, dal Consorzio turistico Sondrio e Valmalenco fanno sapere che questo fine settimana i rifugi Porro e Ventina sono aperti. Per il pranzo, la prenotazione è obbligatoria. Info su www.sondrioevalmalenco.it, su www.rifugiogerliporro.it e su www.rifugioventina.it.


© RIPRODUZIONE RISERVATA