Scuole, il sistema di incastri è riuscito  Ecco i dirigenti degli istituti in Valle
Il convitto Piazzi: cambio al vertice dell’istituto tecnico agrario

Scuole, il sistema di incastri è riuscito

Ecco i dirigenti degli istituti in Valle

Sono sette le reggenze ufficializzate due giorni fa in vista del prossimo anno. A Costa l’incarico per il comprensivo di Delebio, Gianola all’Itas del convitto Piazzi in città.

In vista della ripresa delle lezioni attesa per lunedì 12 settembre, si è completato il quadro dei vertici dirigenziali di tutti gli istituti di Valtellina e Valchiavenna. Sono per l’esattezza sette le reggenze ufficializzate due giorni fa dall’Ufficio scolastico regionale della Lombardia, nomi pubblicati sul sito web istituzionale, che permettono ad altrettanti istituti di non essere più orfani di preside, anche se part-time, che prenderanno servizio oggi, primo settembre.

Con qualche novità: cambio della guardia ai vertici dell’istituto tecnico agrario (Itas) del convitto Piazzi a Sondrio, dove al posto di Raimondo Antonazzo, reggente da due anni, arriva Maurizio Gianola, che già da tempo conduce l’istituto comprensivo di Teglio, che comprende anche i plessi di Aprica e Tresenda.

Altra news quella che riguarda il comprensivo di Delebio: essendo la precedente dirigente Paola Salomoni andata in pensione, della reggenza dell’istituto è stato incaricato Antonino Costa, già titolare a Morbegno dell’istituto d’istruzione superiore Saraceno-Romegialli. Ad occuparsi del comprensivo di Traona sarà invece in qualità di preside part-time Marco Vaninetti, attuale dirigente dell’istituto comprensivo 2 Damiani di Morbegno. Oltre al De Simoni-Quadrio, dove è titolare da un paio d’anni almeno, Gianmaria Toffi dovrà “prendersi cura” anche dell’istituto comprensivo di Talamona.

Guardando all’Alta Valle, a Livigno, Bruno Spechenhauser continuerà a tenere le redini del comprensivo del Piccolo Tibet, che ha diretto già per due anni, ma da oggi se ne occuperà nelle vesti di reggente, avendo ottenuto la titolarità di dirigente all’istituto Anzi di Bormio. Riconfermato come un anno fa reggente al Garibaldi di Chiavenna Massimo Minnai, preside anche dell’alberghiero Crotto Caurga. Anche l’ultima e settima reggenza è nel segno della continuità e riguarda l’istituto comprensivo di Chiesa Valmalenco: come durante lo scorso anno scolastico sarà nel 2017-2018 sarà Raffaella Giana ad occuparsene, oltre al comprensivo “Paesi retici” di Sondrio.

Questi nomi si vanno ad aggiungere ai nuovi entrati – dirigenti titolari non reggenti-, resi noti a fine luglio. Vale a dire Daniela Russo, che da oggi diventa preside al comprensivo di Berbenno, Eliana Giletti invece siede nell’ufficio di presidenza al Bertacchi di Chiavenna, infine Elena Panizza che dirige il “neonato” comprensivo di Grosio-Grosotto-Sondalo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA