Scuole e strade  Gli otto interventi  pronti a partire
In questo rendering il progetto dei giardini della scuola primaria Quadrio

Scuole e strade

Gli otto interventi

pronti a partire

Sondrio, sono finanziati dal “Piano Marshall” della Regione con 700 mila euro integrati da fondi locali

Sondrio

Otto interventi, tutti pronti per essere appaltati, qualcuno con gara già in corso e un programma di opere che guarda in particolare alla manutenzione degli edifici scolastici cittadini. Non andranno perduti i 700mila euro destinati dalla Regione al Comune di Sondrio secondo quel piano Marshall, poi ribattezzato piano Lombardia, che vale complessivamente 3 miliardi di euro, di cui 350 milioni per le municipalità e altri 51 milioni alle Province.

Nonostante i tempi stretti dettati da Milano - risorse impegnate tassativamente entro il 31 ottobre - e grazie all’impegno dell’Ufficio tecnico, l’amministrazione comunale è pronta: ha puntato su progetti già pronti privilegiando le scuole, cui va più della metà dell’intero importo.

E dunque i 700mila euro saranno utilizzati per la sistemazione di via Vanoni alla rotonda d’uscita della tangenziale, cui sono stati destinati 180mila euro, 150mila serviranno per mettere in sicurezza alcuni attraversamenti pedonali, quasi 400mila euro saranno destinati complessivamente alle scuole, fra opere di adeguamento per la prevenzione degli incendi e illuminazione negli edifici del nido La Coccinella, della primaria Paini, delle medie Ligari, Torelli e Sassi, e di sistemazione dei giardini della scuola dell’infanzia Segantini e della primaria Quadrio di via Battisti. Oltre a 41mila euro per il completamento della vigilanza a castel Masegra.

«Tolti gli interventi di riqualificazione dei giardini e la messa a norma della palestra della Torelli che godono di cofinanziamenti comunali e statali - spiega l’assessore al Bilancio Ivan Munarini - tutti gli altri progetti sono interamente finanziati con fondi regionali».


© RIPRODUZIONE RISERVATA