Scuola, oltre mille vaccinati  L’adesione è molto alta
Sondrio coronavirus vaccinazione docenti scuole al Policampus (Foto by Luca Gianatti)

Scuola, oltre mille vaccinati

L’adesione è molto alta

Sondrio, l’andamento della campagna per il personale scolastico

Più di mille persone sono state vaccinate fra sabato pomeriggio e domenica, in ambito scolastico, in provincia.

A partire dagli insegnanti e poi, via via, tutto il personale amministrativo e di supporto in modo da poter contare, a stretto giro di posta, su asili nido, scuole per l’infanzia, elementari, medie e superiori, sia pubbliche sia private, Covid free.

È stato solo l’inizio, ma è stato un grande inizio. In anticipo sulla tabella di marcia regionale, in primis, perché nel resto della Lombardia la campagna vaccinale per il personale scolastico è scattata solo ieri, ma anche dal punto di vista dell’adesione.

Basti dire che, giovedì scorso, alle 19, erano già esaurite le prime tre sedute vaccinali del sabato e della domenica successivi, e del prossimo mercoledì, a Sondalo, per un totale di 400 posti andati esauriti in poche ore.

E c’è il “rischio” che Asst Valtellina ed Alto Lario e Ats della Montagna, che gestiscono, “in house”, questa campagna, debbano anche aumentare i posti messi a disposizione sulla base di una previsione di adesione all’80%. In tutto sono 3700 i posti garantiti all’ospedale di Sondalo, di Sondrio, di Chiavenna e al Pot di Morbegno, ma, siccome si paventa un’adesione al 100%, è probabile che occorra aumentarli.

Sul punto, ancora, Asst e Ats non si sono sbilanciate, ma se i posti a disposizione dovessero esaurirsi, allora si provvederà ad inserire nuove sedute. «Intanto si proseguirà con le vaccinazioni tutti i giorni di questa settimana - precisano da Asst -, il pomeriggio, a lezioni ferme, e domenica prossima, per l’intera giornata. Con un dispiegamento di forze notevole, perché sono più di cento i medici e altrettanti gli infermieri di Asst coinvolti nella campagna pro personale della scuola». Dopodiché, proseguono anche tutte le altre fasi vaccinali aperte, quella a beneficio degli over 80, in primis, e quelle rivolte alle Forze dell’ordine, ai volontari della Protezione civile e al personale sanitario e socio sanitario extra ospedaliero.

Per quanto riguarda gli over 80, a domenica, erano pari a 6.013 le dosi somministrate in tutta l’Ats della Montagna e la previsione è di arrivare a vaccinare, in provincia di Sondrio, 6.094 anziani entro domani. Dopodiché, dal giorno successivo, partiranno i richiami e la conclusione della campagna, che riguarda 13.089 persone, dipenderà dall’arrivo della nuova partita di vaccini Pfizer.

Per quanto riguarda le forze dell’ordine, entro la fine di questa settimana verranno vaccinati tutti gli 850 aderenti alla campagna e, al pari, tutti e 697 appartenenti alla Protezione civile. Pari a 500 le dosi che si stanno somministrando, infine, al personale sanitario extra ospedaliero, non vaccinato nel gennaio scorso, in modo da soddisfare, anche qui, le 2092 richieste pervenute.

Ieri, infine, la partenza in zona Cesarini, ma comunque in tempo utile, della vaccinazione agli over 80 in Valmalenco, con i primi 96 anziani giunti al “Tècc de tücc” di Torre di Santa Maria. Oggi si prosegue a Villa di Tirano, Berbenno, Bormio e Morbegno.


© RIPRODUZIONE RISERVATA