Scuola media salva e senza pluriclasse «Altri 4 anni di autonomia sono sicuri»
La scuola di Villa di Chiavenna

Scuola media salva e senza pluriclasse «Altri 4 anni di autonomia sono sicuri»

Villa di Chiavenna, il sindaco nei giorni scorsi ha incontrato il dirigente scolastico regionale. «Avremo almeno dieci alunni per ogni classe». Il problema della sorveglianza alle elementari.

Scuola media salva e senza pluriclasse. E stavolta per ben quattro anni. Senza dimenticare la conferma di una vigilanza potenziata alla scuola dell’infanzia che, proprio in questi giorni, è al centro dell’attenzione dopo la fuga di un bambino che sette giorni fa è tornato a casa da solo a metà pomeriggio.

Dall’insediamento la giunta comunale di Villa di Chiavenna deve fare i conti con i problemi determinati dal numero degli alunni e nei giorni scorsi il sindaco Massimiliano Tam e l’assessore alla Scuola, Umberto Larizza, hanno incontrato Luca Volontè, dirigente dell’Ufficio scolastico regionale.

La premessa è chiara: per mantenere una scuola di montagna servono dieci allievi per classe o trenta complessivamente. Da tre anni c’è un soluzione intermedia basata sulla pluriclasse: ora i quattro di terza stanno in aula con gli undici di seconda, anche se alcune lezioni vengono svolte in modo separato grazie alle risorse economiche messe in campo dal Comune. «Dal prossimo anno e per altri tre riusciremo ad avere più di trenta alunni, ad esempio l’anno prossimo saranno trentaquattro - spiega Larizza -. Avremo almeno dieci alunni per classe e abbiamo chiesto alla dirigenza regionale di venirci incontro». Da Milano è arrivata una sostanziale approvazione alla richiesta di eliminare la pluriclasse.


© RIPRODUZIONE RISERVATA