Scuola e scelte future. A Sondrio gli ex ministri Profumo e Fedeli
Francesco Profumo a Sondrio insieme a Valeria Fedeli

Scuola e scelte future. A Sondrio gli ex ministri Profumo e Fedeli

Ospiti dell’Ufficio scolastico e della Banca Popolare i due relatori parleranno dell’istruzione scientifica.

Si parla di scuola, di innovazione e di scelte future con lo sguardo al mondo dell’università con Francesco Profumo e Valeria Fedeli ospiti di spicco venerdì a Sondrio. Ad invitare i due ex-ministri dell’Istruzione, l’Ufficio scolastico territoriale (Ust) e la Banca Popolare, che hanno promosso due incontri, il primo in mattinata rivolto agli studenti degli ultimi anni delle superiori, il secondo per il mondo provinciale della scuola.

“Il futuro dell’istruzione tecnico scientifica fra percorsi post diploma, facoltà universitarie e Stem” è il tema che sarà sviscerato da Profumo e Fedeli alle 11 all’auditorium Torelli davanti alla platea dei giovani che si preparano a progettare, una volta superato l’esame di maturità, il loro futuro. Una sorta di “bussola” per orientarsi al meglio, per capire cosa si cela dietro l’acronimo Stem, dall’inglese Science, technology, engineering and mathematics, un termine utilizzato per indicare le discipline scientifico-tecnologiche e i relativi corsi di studio.

Al tavolo dei relatori ci saranno Profumo, attuale presidente della Fondazione Compagnia di San Paolo, Fedeli che siede all’interno del cda della Fondazione Agnelli e Fabio Molinari, dirigente dell’Ust. A moderare l’incontro, il responsabile del quotidiano “La Provincia di Sondrio” Luca Begalli, che farà da moderatore anche alle 16 nella sala Besta della Popolare dove Profumo presentare il volume da lui curato dal titolo “Leadership per l’innovazione nella scuola”. Previsti anche gli interventi di Maurizio Tira, magnifico rettore dell’università di Brescia, e di un rappresentate della presidenza della Bps.


© RIPRODUZIONE RISERVATA