Scontro sulla 36 innevata, in nove finiscono all’ospedale
Le ambulanze intervenute ieri pomeriggio lungo la statale 36

Scontro sulla 36 innevata, in nove finiscono all’ospedale

Madesimo, un impatto frontale e un tamponamento hanno dato filo da torcere ai soccorritori.

Se la sono vista davvero brutta gli occupanti delle quattro vetture rimaste coinvolte nell’incidente causato dalla neve scesa copiosa in quota. La richiesta ai soccorsi è giunta quando da poco erano passate le 16, dall’incrocio tra la statale 36 e la galleria che porta all’abitato di Madesimo. Uno scontro frontale provocato probabilmente da uno slittamento sulla neve con invasione della corsia opposta, da parte di una delle vetture, mentre altre due sono finite coinvolte nella carambola non essendo riuscite a frenare in tempo. A scontrarsi nel frontale una Stilo e una Fiat 500. Coinvolte complessivamente nove persone: quattro donne, due uomini ma anche un ragazzino di 14 anni e una bambina di tre. Tutti turisti provenienti dalle province di Bergamo e Milano. Ad avere la peggio i tre degli occupanti sulle auto che si sono scontrare , (illesa fortunatamente la bambina a bordo della 500). Soccorsi e caricati sui mezzi i feriti sono stati trasportati all’ospedale di Chiavenna in codice giallo. Nessuno in pericolo di vita, quindi. Le operazioni di soccorso sono state rese difficili soprattutto dalle condizioni meteorologiche.

Sul posto oltre ai mezzi del 118, sono arrivati i vigili del fuoco volontari di Madesimo e la polizia stradale che dovrà occuparsi di stabilire la complessa dinamica di quanto accaduto che a quanto pare sarà possibile ricostruire solo grazie alle testimonianze.

I disagi per la circolazione dei mezzi sono stati minimi. A metà pomeriggio uno sciatore è rimasto bloccato durante un fuoripista nella zona tra l’Aquarela e la cascata del Groppera senza riuscire né a risalire né a scendere dal pendio. Lo sciatore, in buone condizioni, è stato ricondotto verso valle.


© RIPRODUZIONE RISERVATA