Sciolte le riserve a Valdidentro  Trabucchi tenta il bis
Ezio Trabucchi

Sciolte le riserve a Valdidentro

Trabucchi tenta il bis

Il sindaco uscente spiega di essere stato sollecitato a riproporre la sua candidatura.

Una scelta a lungo meditata, ma alla fine Ezio Trabucchi, sindaco uscente, ha sciolto ogni riserva, annunciando la sua ricandidatura alle prossime elezioni amministrative dell’11 giugno.

Sabato scorso era stato Massimiliano Trabucchi a lanciare il guanto di sfida al sindaco uscente, suo omonimo. Uomo di punta del Gruppo LabVenti27, ha già iniziato gli incontri per confrontarsi con i cittadini e le categorie economiche del paese. Ieri è stato invece il sindaco uscente, Ezio Trabucchi, una lunga carriera politica nella vita amministrativa valtellinese, a farsi avanti.

«Nonostante l’età e “l’usura” - ha postato ieri sul suo profilo facebook l’amministratore - mi rimetto nuovamente al servizio della mia gente e del mio territorio in anni difficili e decisivi. Il gruppo sarà per tre quarti costituito da nuove presenze. È la necessaria esperienza che si apre ad un ampio rinnovamento. Voglio lavorare ancora con passione e determinazione per la Valdidentro e l’Alta Valle, che sono terre che amo, belle e importanti».

Trabucchi ha spiegato di essersi convito a superare le resistenza, spinto dalla pressioni ricevute. «Ho accettato l’invito e la sollecitazione a una nuova candidatura, con l’unico intento di rimettermi al servizio del mio Comune, consapevole che i prossimi anni, a fronte dei problemi e delle importanti sfide che ci attendono, saranno decisivi per la Valdidentro e per tutta l’Alta Valle».


© RIPRODUZIONE RISERVATA