Scialpinismo, Albosaggia pronta a vivere un weekend mondiale
Torna lo spettacolo con la gara scialpinistica del Valtellina Orobie valida come tappa di Coppa del mondo

Scialpinismo, Albosaggia pronta a vivere un weekend mondiale

Dopo la ricognizione del percorso e la sfilata tra le vie del paese svoltesi ieri, ad Albosaggia è tempo di Valtellina Orobie, prova di Coppa del mondo che scatta oggi. Tutto il lavoro degli ultimi mesi ha rischiato di essere vanificato dalla penuria di neve e dalle alti temperature degli ultimi giorni, ma i ragazzi del presidente Gianluca Cristini sono riusciti a compiere l’ennesima impresa.

L’Italvaltellina, gli azzurri dello skialp e tutti i migliori interpreti si sfidano su un percorso degno di una Coppa del mondo. Nella lista dei convocati diramata da tecnici Stefano Bendetti e Davide Canclini per la seconda tappa iridata figurano ben otto atleti sondriesi: Michele Boscacci, Robert Antonioli, Lorenzo Holzknecht, Nicolò e Pietro Canclini, Andrea Prandi, Giulia Comagnoni e Giulia Murada.

Davvero nutrita la compagine azzurra che oltre a loro vedrà schierati Filippo Barazzuol, Matteo Eydallin, Pietro Lanfranchi, Damiano Lenzi, Manfred Reichegger, Corinna Ghirardi, Katia Tomatis, Martina Valmassoi, William Boffelli, Nadir Maguet, Federico Nicolini, Nicola Pedergnana, Stefano Stradelli, Alba De Silvestro, Davide Magnini, Laura Corazza e Melanie Ploner.

Questa mattina tutti ai Campei con start gara senior alle 9 (prevista anche competizione open per tesserati Fisi). Gli atleti affronteranno un anello con 1750 m di dislivello positivo, 5 salite, 5 discese, 11 cambi d’assetto, creste aree e spettacolari discese. Gara donne e junior maschile si disputerà su 4 salite e altrettante discese (1315 D+ 1315D-), mentre le junior dovranno affrontare 3 salite e 3 discese (990 D+ 990 D-). Domani mattina, gli atleti delle squadre nazionali si trasferiranno invece a Caspoggio per la prova sprint in programma presso l’anfiteatro del centro della montagna Zenith.

Tutti i particolari su La Provincia di Sondrio in edicola ogni giorno


© RIPRODUZIONE RISERVATA