Sci alpino, ore di attesa per la conferma della libera in Valfurva
La pista Compagnoni di Santa Caterina Valfurva attende il via libera per la discesa del 29 dicembre

Sci alpino, ore di attesa per la conferma della libera in Valfurva

La mancanza di neve rende incerta la disputa della discesa di Coppa del mondo maschile in programma il 29 dicembre sulla pista Deborah Compagnoni

La pista è disegnata e questo induce all’ottimismo, però manca ancora l’avallo ufficiale della Fis, che manderà mercoledì 16 dicembre un suo delegato a Santa Caterina, che deciderà se dare da subito il via libera all’evento.

«Abbiamo lavorato sodo, però il risultato ci sembra soddisfacente – ci ha dichiarato Omar Galli, direttore di gara della competizione che chiuderà le gare mondiali maschili del 2015 –. Per dare un’idea, abbiamo dovuto produrre circa 75 mila metri cubi di neve artificiale, facendo anche conto con le bizze del clima. Paradossalmente abbiamo avuto più difficoltà a preparare la parte alta, perché spesso, per l’inversione termica, le temperature erano superiori nella parte iniziale rispetto alla zona più bassa. Proprio qui è stato più facile innevare, perché abbiamo “sparato” in giorni in cui le minime erano scese di molto sotto lo zero. Per quanto riguarda i ritmi di lavoro, si è operato anche 24 ore su 24 quando è stato possibile, mentre l’orario è stato ridotto alle ore di maggior freddo, sostando quando non era possibile mettere in funzione i macchinari».

Ulteriori dettagli sull’edizione de La Provincia di Sondrio in edicola il 15 dicembre


© RIPRODUZIONE RISERVATA