Scarseggiano i partecipanti: annullate le Bormiadi bianche
Anno sabbatico per le Bormiadi nella loro veste invernale

Scarseggiano i partecipanti: annullate le Bormiadi bianche

Il settore manifestazioni ha preferito «non proporre un evento con pochi partecipanti - questa la motivazione della scelta -, a fronte dell’impegno che l’evento comporta in termini di impianti, piste e volontari».

Le Bormiadi bianche si prendono un anno sabbatico proprio come era accaduto nel novembre scorso con la “mille per mille” e la “mille per cento”, le corse solidali nel centro storico della Magnifica Terra.

Il settore manifestazioni dell’Unione Sportiva Bormiese ha deciso, allo scadere dei termini per la presentazione delle iscrizioni, di non organizzare la “Quatro dì sui ski” edizione 2015.

Entro il termine previsto di lunedì, infatti, le adesioni pervenute erano solo sei, diventate otto nella serata, ma fuori tempo massimo.

Il settore manifestazioni ha preferito «non proporre un evento con pochi partecipanti - questa la motivazione della scelta -, a fronte dell’impegno che l’evento comporta in termini di impianti, piste e volontari». Un anno sabbatico (non è la prima volta) per ripartire e proporre l’edizione 2016 con altri stimoli e qualche novità alla quale gli organizzatori hanno già iniziato a pensare.

Il calendario degli eventi invernali dell’Usb, in collaborazione con gli altri sodalizi del comprensorio, resta comunque nutrito. Le recenti nevicate e quelle che gli esperti prevedono per le prossime ore hanno rassicurato gli organizzatori di appuntamenti come il rally della val di Rezzalo e il trofeo Folgore di sci alpinismo (classico appuntamento Cai Bormio), il palio delle contrade e l’evento “Insieme per vincere”, nel quale è inserito il classico “Cima Piazzi Mountain Raid” di sci alpinismo che prenderà il via sabato 7 febbraio alle 17 dalla piazza di Isolaccia, in Valdidentro.

Senza dimenticare l’appuntamento scialpinistico con “Li skariza da foka”, la classica pattuglia di sci alpinismo in notturna di fine febbraio, che sarà caratterizzata da diverse novità. Oltre al l’appuntamento con la Deguski e il trofeo San Colombano in calendario per il prossimo 1° marzo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA