Sanzioni e tasse, a Sondrio i pagamenti   si fanno on line
Il nuovo sistema consentirà di pagare le multe on line

Sanzioni e tasse, a Sondrio i pagamenti

si fanno on line

Si chiama PagoPa il servizio messo a punto dal Comune per facilitare i cittadini nei versamenti. L’assessore Busi: «Un sistema più rapido, trasparente e flessibile».

Un modo semplice, veloce ed efficace a disposizione dei cittadini per effettuare pagamenti nei confronti delle pubbliche amministrazioni in particolare, in questo caso, del Comune di Sondrio: si tratta del servizio PagoPa, presentato a palazzo Pretorio dall’assessore al Bilancio dell’amministrazione Gianpiero Busi.

Grazie a PagoPa potranno essere effettuati in modo elettronico i pagamenti relativi alle sanzioni comminate per infrazioni al codice della strada, alla tassa di soggiorno e alle concessioni precarie. Il cittadino che vorrà utilizzare il servizio PagoPa potrà raggiungere l’apposito portale dal sito del Comune di Sondrio e poi registrarsi inserendo il codice fiscale, un indirizzo e-mail e una password. Una volta inserite le credenziali e autenticato il proprio “profilo” grazie al link ricevuto via e-mail, il cittadino potrà accedere alla sua area riservata ed effettuare, direttamente on line il pagamento.

Per quanto riguarda, ad esempio, le sanzioni relative al mancato rispetto del codice della strada, per procedere al pagamento l’utente dovrà inserire il numero di verbale, la targa del veicolo e poi scegliere la modalità di pagamento (bonifico o carta di credito). Al momento della scelta delle modalità di pagamento, peraltro, verranno indicate in modo chiaro e preciso le commissioni richieste per completare la transazione in modo tale che il cittadino possa eventualmente scegliere anche la “via” più conveniente.

«Il servizio PagoPa - ha sottolineato Gianpiero Busi - va incontro ai cittadini facilitando per loro i pagamenti nei confronti della pubblica amministrazione. Gli utenti potranno scegliere se utilizzare PagoPa, oppure le modalità tradizionali di pagamento, tenendo conto che il portale PagoPa garantisce rapidità, trasparenza relativamente alle commissioni, flessibilità e inoltre riduce la possibilità di code agli sportelli».

Il servizio PagoPa nasce dall’Agenzia per l’Italia digitale a cui il Comune di Sondrio ha aderito a fine 2016, rivolgendosi poi a Creval e all’Istituto centrale delle banche italiane per la messa a punto del servizio a cui hanno lavorato i tecnici dei sistemi informativi del Comune. Peraltro, il link e il logo relativo a PagoPa sono presenti anche nell’home banking di vari istituti bancari. Inoltre, a breve verrà installato anche un Pos collegato al sistema PagoPa direttamente agli sportelli della Polizia locale a palazzo Pretorio.

I pagamenti elettronici attraverso PagoPa relativi a sanzioni per infrazioni del codice della strada, concessioni precarie e tassa di soggiorno costituiranno peraltro un primo periodo di test e studio del servizio stesso per capirne il funzionamento e, soprattutto, quanti cittadini sceglieranno di usufruirne. Anche in base ai riscontri ottenuti in questa prima sperimentazione verrà deciso un eventuale ampliamento di PagoPa con l’inserimento anche di altre tipologie di pagamento, relative, ad esempio, alle rette per l’asilo nido, all’Imu, alla tassa rifiuti o alla prenotazione delle sale comunali.


© RIPRODUZIONE RISERVATA