Samolaco vende i terreni agricoli, «Grandi come 7 campi da gioco»
Si tratta di una superficie di 33 ettari che al momento non rende più di 10mila euro di affitto

Samolaco vende i terreni agricoli, «Grandi come 7 campi da gioco»

Affittarli non rende più di tanto, di qui la decisione presa dal Comune. Il sindaco: «Avvieremo un'analisi approfondita ed entro due anni fisseremo un’asta»

Maxi operazione per l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Michele Rossi , intenzionata a mettere sul mercato terreni agricoli per un totale di 330mila metri quadrati. Trentatré ettari di terreno che da anni ormai sono concessi in affitto ad aziende agricole del territorio di cui l’amministrazione vorrebbe disfarsi definitivamente. Se ne riparlerà, di fatto, fra due anni comunque perché il comune ha voluto fare le cose con calma, evitando soprattutto spiacevoli contenziosi .

«Appena insediati – spiega il primo cittadino – abbiamo preso in mano la situazione, incontrando gli agricoltori e i loro rappresentanti di categoria. Abbiamo concordato un percorso che prevede la concessione in proroga dei terreni in affitto fino al 31 dicembre 2017. Dopo quella data si ripartirà da zero».

O con nuovi contratti d’affitto o con la vendita dei terreni al maggior offerente e la possibilità per gli ormai ex affittuari di avere una prelazione che li avvantaggi. «Non nascondiamo – continua Rossi – che il nostro obbiettivo è quello di mettere sul mercato la maggior parte di questi terreni». Il patrimonio fondiario è enorme. Si parla di una misura complessiva pari a quasi sette campi da calcio. Ma quanto incamera ogni anno il comune da questi affitti? Poco, a quanto pare: «I contratti sono decisamente vecchi – spiega il sindaco - . L’amministrazione ricava complessivamente una cifra annua inferiore ai 10 mila euro».


© RIPRODUZIONE RISERVATA