“Salviamo la sanità” Il comitato incontra  i sindaci della zona
Il volantinaggio che era stato organizzato dal Comitato per l’ospedale di Morbegno

“Salviamo la sanità” Il comitato incontra

i sindaci della zona

«Abbiamo fatto il punto sul futuro dell’ospedale mettendo nero su bianco una serie di punti»

Dopo l’incontro con il sindaco di Talamona Fabrizio Trivella, il comitato Salviamo la nostra sanità si è confrontato anche con il sindaco di Ardenno, Laura Bonat per tenere alta l’attenzione sull’ospedale di Morbegno. «Un incontro proficuo – dicono i portavoce del sodalizio popolare -dove abbiamo messo nero su bianco una serie di punti relativi al depauperamento del presidio sanitario».

Nel colloquio con i sindaci (con Morbegno, gli amministratori di Talamona e Ardenno fanno parte della cabina di monitoraggio sull’ospedale) hanno parlato anche del progetto esecutivo dei lavori attualmente in corso sull’ospedale morbegnese «e abbiamo verificato che il quarto piano dei padiglioni “Mattei-Vanoni” (area non interessata dalla concessione se non per opere di consolidamento strutturale e messa a norma antincendio) è destinato alla riabiltazione cardiologica. Così come il terzo piano degli stessi padiglioni risulta negli elaborati progettuali destinato a Medicina generale e Lungodegenza riabilitativa. Peccato che, invece, ci stiano sistemando le Cure palliative (Hospice) che, dal secondo, salirà appunto, ampliato, al terzo piano. Poi cardiologia e medicina, come è noto, non esistono più a Morbegno. Qualcuno dovrebbe spiegare anche queste situazioni». Per questo il comitato resta fermo nell’idea dell’assemblea pubblica sull’ospedale «chiediamo – hanno spiegato – che l’assemblea sia in ogni caso convocata dal sindaco, nonostante il diniego dei vertici di Areu e azienda sanitaria»


© RIPRODUZIONE RISERVATA