Saldi, Morbegno sorride: negozi del centro affollati. «Un inizio incoraggiante»
Avvio positivo per le presenze registrate a Morbegno per i saldi

Saldi, Morbegno sorride: negozi del centro affollati. «Un inizio incoraggiante»

Diecimila presenze osservate nella giornata di apertura con negozianti fiduciosi per una ripresa degli affari.

Sabato sera spumeggiante a Morbegno tra le vie del centro, quasi 10.000 persone hanno accolto l’invito dei commercianti cittadini a fare shopping sotto le stelle, prendendo parte all’iniziativa Saldi by night, negozi aperti fino a mezzanotte e intrattenimenti musicali sino alle 23.30 per celebrare il primo giorno dei saldi estivi.

Poco prima delle 22 i viali dello shopping della città erano attraversati da un fiume di persone. Con i rappresentanti locali dell’Unione Commercio, turismo e servizi, molto attivi in Bassa Valle, a sottolineare: «È importante movimentare la città, proporre continuamente stimoli. Se ci impegniamo, se operiamo compatti, la gente risponde. Le vie si riempiono, c’è un bel clima e di questi flussi se ne avvantaggiano tutti, negozi e ristoranti».

Tra vetrine accese, commesse e titolari al lavoro oltre il normale orario di chiusura si sono mossi in tanti per cercare il capo tenuto d’occhio magari per mesi, per effettuare “l’acquisto mirato”. A Clips in via Fabani è iniziato in modo positivo il periodo dei ribassi. «Saldi partiti bene – ha spiegato la titolare Ginevra Riva –, la gente esce con le idee chiare, sa a priori cosa vuole comprare. La primavera era partita bene, poi il clima a lungo piovoso ha frenato le vendite. Ora sembra che si stia ripartendo».

Raffaella Scuda del negozio Gaudì di via Vanoni salutava un’estate attesa: «Saldi che iniziano bene, il rammarico è legato sempre di più alle condizioni meteorologiche sfavorevoli. Ora arriva il caldo e siamo già ai saldi, l’estate è diventata climaticamente troppo corta».

Tra griffe e negozi specializzati di Morbegno, spicca il settore dell’abbigliamento tecnico da montagna. Di negozi ne compaiono di nuovi, tutti sono affollati. Vilma Contessa ha aperto ad aprile Donadelli, inizio di via Garibaldi. I saldi per l’esercizio sono alla prima stagione. «Sabato mattina – spiegava – c’era un po’ di gente, il pomeriggio invece ha influito un po’ il caldo, in serata c’è stato nuovo movimento. Come linee teniamo anche Think Pink marchio storico per l’outdoor. Ma sono capi che durano una vita, ci piace riproporli».

Dallo sportivo al classico, in via Garibaldi non sono mancati i clienti da Charme. Al banco il titolare, Gregori Cerri. «Queste giornate con i Saldi by night sono un po’ faticosi, ma teniamo viva la città, la gente ti premia. Chi entra, vuole comprare. Certo, un po’ di crisi nell’aria si sente ancora e sono anche cambiate le propensioni all’acquisto. Un tempo vestivi in un colpo tutta la famiglia, adesso sono anni diversi, comprano in alternanza il marito o la moglie. Si è tutti più tirati, il commercio è pieno di picchi e cali, tutto o niente, è diventato stressante come la vita».

© RIPRODUZIONE RISERVATA