Saldi a Sondrio, buona partenza  Negozi affollati già di primo mattino
Sondrio, saldi estivi e by night in città (Foto by archivio)

Saldi a Sondrio, buona partenza

Negozi affollati già di primo mattino

Dai negozianti arrivano impressioni positive. Registrato «un bel movimento» nelle vie del centro. Concorrenza dell’online forte, ma la tradizione resiste.

Tanta gente a spasso fra una vetrina e l’altra, moltissimi con sacchetti e sporte degli acquisti appena fatti, parecchi negozi decisamente affollati e un’atmosfera positiva fra molti negozianti. Per i saldi estivi 2019 quella di ieri mattina è stata una partenza frizzante, a giudicare dal “panorama” del centro città: ovviamente per i primi bilanci bisognerà attendere qualche giorno, anche perché ieri sera si è tenuta la “Notte dei saldi” con i negozi aperti fino a mezzanotte, ma da un mini sondaggio fra gli operatori sembra proprio che le vendite promozionali siano iniziate con uno “sprint”. Commenti positivi, in tarda mattinata, sono arrivati dai negozi di abbigliamento in Garberia, come Sottovento e L’essence, che hanno iniziato entrambi ad accogliere numerosi clienti già poco dopo l’apertura: «Nonostante il caldo l’inizio di questi saldi è stato ottimo», hanno sottolineato. Anche per il negozio di camice Ingram in galleria Campello, per il “Barocco” di via Cesura e per lo store Balestra di piazzale Bertacchi i primi acquirenti sono arrivati di buon mattino, hanno spiegato gli esercenti ieri intorno a mezzogiorno, mentre al negozio “Giulietta” - sempre in galleria Campello - hanno registrato un afflusso praticamente costante di persone.

Impressioni positive anche da diversi negozi di calzature e borse: dalla pelletteria Ragazzoni hanno osservato «un bel movimento» in centro, con numerose persone provenienti anche da fuori città e un inizio positivo delle vendite, mentre al Kammi-Vinser di piazzale Bertacchi la mattinata è stata animata. E molti negozianti del capoluogo hanno deciso di aderire alla “Notte dei saldi” organizzata dall’Unione commercio a Sondrio, Morbegno, Tirano, Bormio e Livigno, puntando sulla possibilità di offrire a sondriesi e visitatori una serata di shopping da abbinare alla classica passeggiata per prendere un po’ di fresco, dopo un’altra giornata di gran caldo.

Le aspettative per questi saldi 2019, d’altra parte, a livello nazionale sono piuttosto alte, dopo una stagione primaverile difficile sul fronte del meteo, come hanno spiegato nei giorni scorsi i referenti di Federazione moda Italia – Confcommercio. Ma cosa compreranno i consumatori approfittando dei prezzi ribassati? Per capirlo Confesercenti nei giorni scorsi ha commissionato un sondaggio ad un’agenzia specializzata, la Swg: in cima alla classifica ci sono le calzature, oggetto del desiderio per il 52% di quanti faranno acquisti in occasione di questi saldi estivi. Seguono maglie e magliette con il 46%, pantaloni e gonne con il 34%, vestiti estivi femminili con il 32% e camicie con il 28%.

Costumi da bagno e altri articoli per le vacanze al mare sono “nel mirino” per il 16% degli intervistati del sondaggio, mentre il 12% punta a fare un affare comprando vestiti da uomo, praticamente la stessa percentuale di quanti andranno invece a caccia di sconti su accessori, cinture, cappelli e foulard. E se la concorrenza dell’e-commerce è forte, in tempo di saldi secondo il sondaggio di Confesercenti il mondo “offline” resta il preferito: il 67% degli intervistati infatti farà i suoi acquisti in un negozio fisico, mentre il 10% sceglierà di comperare online.


© RIPRODUZIONE RISERVATA