Sagra di San Bello, tre week end da tutto esaurito

Sagra di San Bello, tre week end da tutto esaurito

Centinaia di persone anche quest’anno hanno percorso i secchi tornanti che da Berbenno portano a Monastero per assaporare cucina locale e prendere parte alla prima sagra gastronomica valtellinese dell’anno.

Si è conclusa in questo fine settimana la ventiquattresima edizione della Sagra di San Bello, evento invernale e conviviale dove si mangia la gallina e il risotto, secondo tradizione, per onorare il patrono locale, San Benigno De Medici, detto “il bello”.

L’appuntamento che prende tre fine settimana lunghi, venerdì compreso più la ricorrenza del 12 febbraio, il giorno del santo, viene organizzata dalla Pro loco Amici di Berbenno in collaborazione con il Comune, con l’ente Provincia, con la Comunità montana.

Al lavoro nella tensostruttura gremita oltre cento volontari tra Pro loco, ragazzi e ragazze del paese e volontari dell’ Operazione Mato grosso.

Di gente a mangiare ce n’è stata tanta. «Abbiamo sempre avuto il pienone - precisano gli organizzatori - sono andati nelle casseruole 300 chili di riso e 800 chili di polli. Qui vicino alla antica dimora di San Benigno arrivano ospiti e commensali da Milano, Como, Lecco oltre che da tutta la provincia».


© RIPRODUZIONE RISERVATA