Sacerdoti, i nuovi incarichi  Morbegno, cambia l’arciprete
La collegiata di San Giovanni: a Morbegno ci saranno altri avvicendamenti già stabiliti

Sacerdoti, i nuovi incarichi

Morbegno, cambia l’arciprete

Monsignor Longhini, ora a Livigno, sostituisce don Salandi, arciprete di Morbegno e vicario episcopale

Trasferimenti di sacerdoti, con nuove partenze e arrivi in diverse parrocchie della Diocesi e della nostra provincia. Dopo quelli già numerosi comunicati durante gli scorsi mesi, altri sono stati resi noti ieri dalla curia vescovile e annunciati, nelle comunità interessate, durante le Messe di ieri e di sabato sera.

A Morbegno cambierà l’arciprete: don Andrea Salandi, nativo di Grosio e prossimo ai settant’anni, lascerà la Comunità pastorale, che è composta anche dalle parrocchie di Bema e Albaredo, e al suo posto giungerà da Livigno e Trepalle monsignor Giuseppe Longhini. Vicario episcopale per la provincia di Sondrio e l’Alto Lago da un anno, don Salandi lascerà la parrocchia dopo tredici anni proprio per attendere a questo importante ufficio di stretta collaborazione con il vescovo.

Monsignor Longhini, 64 anni e originario di Chiesa Valmalenco, ha confidato ai livignaschi che, dopo dieci anni, per lui non è facile lasciare la parrocchia. «Qui - ha spiegato - ho trovato una comunità cristiana vivace, ricca di tradizione, ma anche capace di lasciarsi interpellare da un cammino di fede profondo. Mi sono sentito accolto, ho trovato tanta benevolenza nei miei confronti, ho cercato di essere un sacerdote a servizio del Vangelo e della comunità tutta». Il cambiamento avverrà ad inizio novembre, «anche per poter accompagnare i ragazzi - ha spiegato il sacerdote - a ricevere i sacramenti della Cresima e Prima comunione», rimandati a causa dell’emergenza sanitaria. Nel frattempo, sabato 19 settembre, durante la Messa delle 18, a Livigno sarà accolto il nuovo collaboratore, don Rocco Nesossi, nominato in sostituzione di don Stefano Bianchi, prematuramente scomparso lo scorso maggio.

Anche a Morbegno, in attesa dell’arrivo del nuovo parroco, ci saranno altri avvicendamenti già stabiliti: domenica 13 settembre è previsto il saluto a don Alberto Dolcini, trasferito ad Olgiate Comasco, domenica 20 sarà accolto don Enrico Borsani, nuovo collaboratore, e domenica 27 il benvenuto sarà per don Nicola Schivalocchi, nuovo vicario parrocchiale che proviene da Tirano, dove aveva il medesimo incarico.


© RIPRODUZIONE RISERVATA