Ruby sfiderà i tornanti dello Stelvio  In bici a quota 2.758 per solidarietà
Stelvio ruby isaac con la bici con la quale salirà in vetta (Foto by Paolo Ghilotti)

Ruby sfiderà i tornanti dello Stelvio

In bici a quota 2.758 per solidarietà

VenerdìLa piccola inglese di 11 anni è una nota influencer per gli appassionati di mountain bike. Sul mitico passo per la campagna di World Bicycle Relief per donare le due ruote ai poveri .

Venerdì allo Stelvio è in programma una sfida ciclistica molto particolare. Una ragazzina inglese di 11 anni, una influencer, Ruby Isaac che spopola sulla rete, affronterà in bicicletta il passo per raccogliere fondi per l’associazione no-profit World Bycicle Relief, che dona biciclette alle popolazioni più povere del pianeta. L’iniziativa fa da preludio alla Gran fondo Stelvio Santini del 2 giugno che appoggia la mission di Ruby e, infatti, 1 euro per ogni iscritto sarà devoluta all’associazione che aiuta i poveri.

L’inglesina è una star del ciclismo su web. Sui social spopolano i suoi video nei quali pedala sui rulli senza tenere le mani sul manubrio, venerdì cerca l’impresa sui tornanti mitici del ciclismo. Gli organizzatori della manifestazione ciclistica sosterranno la causa con una campagna Just Giving e quando Ruby raggiungerà quota 2.758 metri di altezza della cima, dopo aver scalato i circa 25 chilometri del versante da Bormio che prevedono oltre 1.500 metri di dislivello, le verrà consegnato un assegno con la cifra totale raccolta dalle iscrizioni alla gara a sostegno della sua campagna, che è già attiva con una raccolta fondi sulla piattaforma Just Giving.

L’associazione World Bicycle Relief si occupa di fornire biciclette alle popolazioni più povere: la bici è un mezzo di trasporto che permette di fornire un sostegno considerevole a queste persone nello spostamento quotidiano facilitando in molti casi l’accesso a beni di prima necessità come cibo e acqua e che permette loro di raggiungere più facilmente il luogo di lavoro, le scuole e gli ospedali. Quelli studiati da World Bicycle Relief non sono mezzi comuni, ma si tratta di una particolare tipologia di biciclette dal design specifico e innovativo, realizzate in maniera sostenibile e soprattutto assemblate localmente. Negli ultimi 10 anni, l’associazione no-profit è stata in grado di costruire e distribuire oltre 400mila mezzi del modello Buffalo.

Venerdì quindi lo Stelvio farà la sede di una nuova impresa. Dove Fausto Coppi ha costruito parte del suo mito tutti sanno che l’impresa diventa speciale. Dai diversamente abili, Matteo Panichi salito in carrozzina con gli amici del Soccorso Clown, che in questi anni hanno scalato i tornanti dimostrando che con la forza di volontà si può ottenere tutto, oppure al calciatore del Chievo Riccardo Meggiorni che per celebrare la salvezza della sua squadra portò a termine il voto di salire in bici sui tornanti, i motivi per pedalare fino in cima sono sempre nobili.


© RIPRODUZIONE RISERVATA