Rosa Camuna assegnata alla “Chicca Raina”: «È al fianco di chi soffre»
Il presidente della “Chicca Raina” mostra il riconoscimento regionale

Rosa Camuna assegnata alla “Chicca Raina”: «È al fianco di chi soffre»

Sondrio, dalla Comunità montana al Comune, il plauso per il riconoscimento all’associazione.

Onore al merito per l’Associazione sondriese “Chicca Raina” che ha ricevuto l’ambito premio della Regione Lombardia “Rosa Camuna”, un riconoscimento che la Regione consegna a sodalizi e cittadini lombardi che per l’impegno, l’operosità, la creatività e l’ingegno si sono particolarmente distinti nel contribuire allo sviluppo economico, sociale, culturale e sportivo della Lombardia.

Emblematica la motivazione di questo prestigioso riconoscimento a un’associazione che «offre da oltre 25 anni una costante assistenza socio-sanitaria ai malati terminali e alle loro famiglie, con i suoi medici, infermieri, psicologi, terapisti e numerosi volontari che hanno garantito sul territorio della provincia di Sondrio un qualificato supporto per l’assistenza domiciliare».

«Tutto questo ha un valore aggiunto in quanto è attribuito non a un singolo, ma a tante persone che lavorano con dedizione e impegno in silenzio», ha dichiarato l’anima stessa dell’associazione, Gianfranco Raina, che ha ricordato numeri importanti con le oltre 1.100 persone assistite con le loro famiglie per un totale di oltre 45mila interventi a domicilio da parte degli operatori sanitari.

«Siamo orgogliosi per un premio significativo di valore e spessore che va a sottolineare soprattutto l’aspetto umano, di vera vicinanza di chi allevia gli ultimi drammatici momenti della vita da affrontare con dignità, da chi può sentirsi amato fino alla fine», ha sostenuto il presidente della Comunità montana Valtellina di Sondrio, Tiziano Maffezzini, in rappresentanza di 30 comuni del comprensorio.

«Un ringraziamento particolare va ad un’associazione che ha caratteristiche di longevità e che ha scelto lo stare insieme per rendere migliore la vita della comunità, senza pensare ai propri interessi. I numeri sono legati alla qualità degli interventi da parte di un’équipe preparata che esprime vicinanza affettiva in un apporto personale, guardandosi negli occhi, seguendo i dettami di una cittadinanza attiva che coltiva amore per la propria comunità», ha aggiunto il sindaco cittadino, Alcide Molteni.

«Il nostro spirito è lo stesso di sempre, con sempre i malati al primo posto”, ha ribadito Paola Ruffini, direttrice sanitaria e responsabile dell’équipe sanitaria. Il premio “Rosa Camuna” è istituito dalla giunta regionale della Lombardia per riconoscere pubblicamente ogni anno l’impegno, l’operosità, la creatività e l’ingegno di coloro che si sono particolarmente distinti nel contribuire allo sviluppo economico, sociale, culturale e sportivo della Lombardia.

Significativo che sia stato attribuito all’associazione “Chicca Raina” che da 27 anni con tutti i suoi volontari, il personale medico e infermieristico di prim’ordine, che si prendono cura delle persone in avanzato stato di malattia, fornendo assistenza gratuita e direttamente al domicilio di chi ha bisogno, con una disponibilità 24 ore su 24 su tutti e sette i giorni.

E tutto per garantire una qualità della vita fino alla fine, sostenendo la dignità di ogni persona e per ridurre ogni sofferenza fisica e morale, compresa quella dei familiari. Imprescindibile, naturalmente, accanto alla sicura professionalità del personale sanitario, il sostegno dei soci e dei sostenitori che hanno sempre creduto nel valore di questo progetto.


© RIPRODUZIONE RISERVATA