Rogo nel fienile, dubbi e indagini sulle cause
Le fiamme si sono sviluppate nella serata di giovedì (Foto by foto lisignoli)

Rogo nel fienile, dubbi e indagini sulle cause

Samolaco: settanta quintali di fieno in fumo nella notte. Distrutti 80 metri quadrati di tetto.

Settanta quintali di fieno sono andati in fumo, ottanta metri quadrati di tetto sono andati distrutti. È pesante il bilancio dell’incendio che si è sviluppato nella serata di giovedì a Samolaco, nella campagna situata fra il Ponte Nave e il Ponte di San Pietro. L’allarme è scattato verso le 22. Il comando provinciale dei vigili del fuoco ha inviato sul posto quattro squadre. Per spegnere l’incendio sono intervenuti dal distaccamento di Mese i vigili con un’autobotte, un’autopompa e un’autoscala. Sono stati supportati dai colleghi del distaccamento di Morbegno con un’altra autobotte.

L’intervento dei pompieri ha permesso di evitare il coinvolgimento di alcuni rimorchi di mezzi agricoli che erano custoditi all’interno della costruzione. Per completare le operazioni ci sono volute ben cinque ore di lavoro. Fortunatamente nella struttura non erano presenti animali. Non è nota l’origine del rogo. I vigili hanno comunicato ai carabinieri della compagnia di Chiavenna che non sono stati trovati, giovedì sera, elementi sospetti. Nessun resto di bottiglia con liquido incendiario, nessuna tanica dal contenuto sospetto, insomma. Ma le indagini proseguono. Purtroppo in Valchiavenna è certa la presenza di piromani, come testimoniato dai roghi registrati a Villa di Chiavenna nel corso dell’estate.


© RIPRODUZIONE RISERVATA