Risse e schiamazzi  Arrivano i controlli   sulla “mala movida”
L’operazione è stata condotta dai carabinieri di Tirano

Risse e schiamazzi

Arrivano i controlli

sulla “mala movida”

TiranoDopo l’assalto ad un’ambulanza, i carabinieri

Il Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica presieduto dal prefetto di Sondrio, Salvatore Pasquariello, ha predisposto un’intensificazione dei controlli serali e notturni durante il week-end a Tirano, con l’obiettivo di prevenire comportamenti antisociali e garantire la sicurezza.

La svolta dopo l’assalto all’ambulanza della Croce rossa, con due operatori aggrediti da un gruppo di uomini che volevano raggiungere, per picchiare ancora dopo una rissa, un giovane che si trovava sulla barella del mezzo. Una stretta insomma alla “mala movida”.

In particolare, nella notte tra sabato e domenica, la Compagnia carabinieri di Tirano ha dispiegato sul territorio varie pattuglie con lo specifico compito preventivo e d’intervento in caso di bisogno.

Al Bobo’s Pub

Proprio durante questo servizio, che i carabinieri hanno svolto coinvolgendo personale specializzato nelle norme igienico-sanitarie e di sicurezza nei luoghi di lavoro di Ats della Montagna, i militari hanno effettuato un controllo presso un noto locale del centro di Tirano, il Bobo’s pub, dove il fine settimana precedente gli avventori, sotto l’influenza dell’alcol, avevano provocato disordini ed una rissa, per poi, appunto, assaltare l’ambulanza ferma in viale Italia per soccorrere un ventenne rimasto ferito.

Un servizio che ha permesso da un lato di garantire una cornice di sicurezza, dall’altro di riscontrare alcune violazioni.

Un ragazzo di 19 anni è stato segnalato alla Prefettura di Sondrio per violazione della normativa in materia di stupefacenti, perché trovato in possesso di uno spinello di marijuana. Inoltre, un giovane straniero di 23 anni è stato sorpreso a fumare all’interno dell’esercizio pubblico, in un’area non adibita a fumatori. A lui è stata contestata la violazione dell’articolo 51 della legge numero 3 del 16 gennaio del 2003, così come al titolare del pub, per omessa vigilanza sul rispetto della normativa in materia di divieto di fumo.

Infine, sono stati denunciati due avventori, di 27 e 40 anni, accusati di atti contrari alla pubblica decenza perché, sotto l’effetto dell’alcol, hanno urinato all’uscita del locale nei pressi dei negozi del centro commerciale di Tirano.

Verifiche dell’Ats in corso

Il personale di Ats della Montagna ha anche riscontrato varie carenze igienico-sanitarie e riguardanti la sicurezza dei lavoratori, che ora sono al vaglio dell’Azienda sanitaria, la quale emetterà le proprie sanzioni non appena il vaglio della documentazione sarà ultimato.

Il Nucleo ispettorato del lavoro dei carabinieri sta invece vagliando le varie posizioni dei lavoratori.


© RIPRODUZIONE RISERVATA