Rischiano di annegare  Morbegno, sette ragazzi  salvati dai vigili del fuoco
La mobilitazione dei vigili del fuoco: per loro una giornata movimentata

Rischiano di annegare

Morbegno, sette ragazzi

salvati dai vigili del fuoco

Morbegno Una brutta avventura per i ragazzini Erano andati in zona Seriole insieme ad altri amici

Hanno rischiato davvero grosso, e se uno dei componenti del gruppetto non fosse riuscito a lanciare l’allarme forse non sarebbe stato possibile salvare i sette ragazzini, tutti minorenni e residenti in Bassa Valtellina, che ieri pomeriggio non riuscivano ad uscire dal torrente Bitto a Morbegno.

Si può parlare di tragedia sfiorata ieri in zona Seriole nella città del Bitto. Il gruppo di amici si era ritrovato in zona Seriole per trascorrere alcune ore, finalmente, all’insegna della libertà. Quella di ieri, infatti, è stata la prima domenica dopo la fine del lockdown, la prima in cui ci si poteva finalmente spostare, seppur all’interno della regione di residenza, per fare una passeggiata, un aperitivo, ma anche un tuffo rinfrescante. Ed è questo che avevano intenzione di fare i ragazzi, approfittare della ritrovata libertà e, restando vicino a casa, rinfrescarsi viste le temperature quasi estive. Così i sette ragazzini sono andati in zona Seriole, dove probabilmente erano già stati in passato, un luogo di ritrovo per molti giovani della Bassa Valle. E si sono tuffati in acqua. Una volta entrati nel torrente Bitto, però, qualcosa è andato storto. Improvvisamente, e senza che i giovani potessero aspettarselo, l’acqua si è alzata considerevolmente, e loro sono rimasti bloccati nel torrente: non riuscivano a tornare a riva e sono andati nel panico. Fortunatamente, però, a riva c’erano alcuni amici che avevano deciso di non fare il bagno, e appena si sono accorti del pericolo corso dai sette hanno lanciato l’allarme. In pochi minuti sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco del distaccamento di Morbegno, accorsi con tutta l’attrezzatura necessaria a portare in salvo i giovanissimi valtellinesi. Grazie anche a corde e imbracature, i pompieri sono riusciti fortunatamente a riportare a riva tutti i ragazzi, molto spaventati ma incolumi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA