Rinnovo esenzioni ticket  «Possibile anche oltre la scadenza»
Ticket: esenzione ancora possibile

Rinnovo esenzioni ticket

«Possibile anche oltre la scadenza»

L’assessore Gallera l’ha ribadito nell’ultimo giorno utile per presentare la domanda, il 30 settembre. «Il diritto, se esiste, non si estingue: basterà ricordarsi di rinnovarlo il prima possibile»

C’è ancora tempo per rinnovare o richiedere le esenzioni per reddito del ticket sanitario. Nonostante i termini siano scaduti ieri, i cittadini beneficiari potranno comunque presentare domanda, «purché lo facciano entro la successiva prestazione, visita o prescrizione del proprio medico».

La rassicurazione è dell’assessore al Welfare della Regione Lombardia Giulio Gallera ed arriva dopo che, nei giorni scorsi, anche nella Bergamasca, i Presidi socio sanitari territoriali (ovvero gli ex distretti dell’Ats) erano stati presi d’assalto dagli utenti con tempi di attesa che sfioravano le due ore.

«Regione Lombardia - spiega Gallera - ha previsto la formula del rinnovo con autocertificazione per alcune categorie di esenzioni legate alla situazione reddituale per evitare pesanti sanzioni, come avvenuto negli anni precedenti, alle persone che avevano usufruito dell’agevolazione senza averne più il diritto e la cui posizione non è compresa nei flussi informativi dell’Agenzia delle Entrate». Gallera sottolinea che sono stati attivati «gli strumenti di comunicazione necessari per raggiungere in modo capillare tutti gli interessati, compresa una lettera personale trasmessa al domicilio e differendo, a oggi (ieri per chi legge, ndr), la prima scadenza inizialmente prevista per il 31 marzo scorso. Le indicazioni sono chiarissime: il diritto all’esenzione, se presente, non si estingue: basterà ricordarsi di rinnovarlo il prima possibile».

Nelle scorse settimane, L’assessorato al Welfare aveva inviato a tutti gli interessati una lettera fornendo le indicazioni utili a provvedere al più presto al rinnovo. Solo nella provincia di Bergamo la missiva ha raggiunto 154mila cittadini. Nella lettera l’assessore chiarisce che «le esenzioni da reddito, invece, con codice E01, E03, E04, E05, E14 ed E15 vengono aggiornate e registrate in Anagrafe Regionale automaticamente, a marzo di ogni anno, sulla base dei dati ricevuti ed elaborati dal Ministero dell’Economia e delle Finanze». L’automatismo vale però per i soggetti che effettuano dichiarazioni dei redditi che consentono di ricostruire il nucleo famigliare fiscale. «Le persone escluse da questo rinnovo automatico - si legge ancora nella lettera - ma che ritengono di avere il diritto a una di queste esenzioni per reddito, devono presentare l’autocertificazione».


© RIPRODUZIONE RISERVATA