Rifiuti di ogni genere nelle scarpate  Arrivano le foto-trappole mobili
Buona partecipazione alla prima giornata ecologica nel territorio comunale di Traona

Rifiuti di ogni genere nelle scarpate

Arrivano le foto-trappole mobili

Giornata ecologica: domenica i cittadini di Traona hanno ripulito i luoghi di maggiore passaggio. Contro le discariche abusive le Guardie ecologiche pronte a immortalare (e multare) gli incivili.

Prima giornata ecologica per il Comune di Traona nel 2017. La buona notizia è la risposta di numerosi abitanti e associazioni del paese che hanno accolto l’invito dell’amministrazione comunale in favore del territorio. La cattiva notizia è che il problema dei rifiuti abbandonati non accenna a diminuire, concentrandosi in particolare nelle zone di maggiore passaggio sia di auto sia di pedoni.

Domenica Traona ha messo in campo le forze dei volontari del paese e dell’amministrazione, insieme a quella dei cittadini che hanno scelto di dedicare la mattinata a scandagliare le zone verdi e ridare decoro a quelle invase dai rifiuti.

Una giornata che si è chiusa con un pranzo conviviale preparato dalle cuoche volontarie del paese al polifunzionale comunale della Valletta, con la prospettiva di ripetere nei prossimi mesi l’appuntamento con il verde pulito.

«Si è provveduto alla raccolta di ogni genere di rifiuti abbandonati sul territorio – afferma il sindaco di Traona, Dino Della Matera –. Le zone maggiormente martoriate dalla presenza di rifiuti abbandonati sono quelle lungo le scarpate delle strade di grande percorrenza».

La strada provinciale che attraversa il paese ma anche la pista ciclabile: è lungo questo percorso dedicato alla mobilità slow, teoricamente anche agli amanti della natura e della vita all’aria aperta che i volontari intervenuti ieri a Traona hanno ritrovato bottiglie di plastica delle bibite di integratori ma, anche peggio, sacchetti di plastica contenenti gli escrementi dei cani che vengono portati a passeggio lungo il Sentiero Valtellina:«Un assurdo – afferma il sindaco Della Matera – che aggiunge all’inciviltà di abbandonare i bisogni dei cani anche l’ignoranza di renderne impossibile la decomposizione».

Il problema dell’abbandono dei rifiuti non è nuovo e non è un’esclusiva del comune di Traona: rifiuti ingombranti, rottami, plastica, scarti di diverso genere sono ancora un problema per diverse zone del morbegnese dove nonostante la disponibilità di un servizio di raccolta e smaltimento organizzato dai Comuni, non mancano episodi di ritrovamento di piccole discariche.

Per questo la Comunità montana di Morbegno ha previsto per l’anno in corso di dotarsi di un sistema di foto trappole mobili per aiutare le Guardie ecologiche volontarie nel controllo del territorio e nel contrasto dell’abbandono di rifiuti, ricorrendo anche alla sanzione per chi ha questi comportamenti.

Le zone sensibili sull’intero mandamento sono in particolare quelle adiacenti alla pista ciclabile che corre su tutto il fondovalle, le strade di campagna isolate rispetto ai centri, le aree di accesso alle strade di montagna di tutto il mandamento. Le foto trappole saranno mobili e quindi in grado di presidiare a rotazione territori diversi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA