Rifiuti abbandonati lungo la statale 38  «La Secam è pronta a intervenire»
Perfino uno stenditoio tra i rifiuti lasciati sul bordo della statale all’altezza di Rogolo

Rifiuti abbandonati lungo la statale 38

«La Secam è pronta a intervenire»

L’azienda di raccolta dei rifiuti a livello provinciale si fa avanti per pulire

A tirarla in ballo il sindaco di Rogolo, Ferrè, che denuncia l’inefficienza dell’Anas su questo punto

Rogolo

Immondizia selvaggia sulla 38, arriva l’intervento di Secam. L’ultima condanna alla situazione è quella del sindaco di Rogolo, Matteo Ferrè.

Il sindaco della Bassa Valle aveva pubblicato nei giorni scorsi, attraverso la pagina facebook del Comune, immagini eloquenti: sacchi di rifiuti ammucchiati a bordo strada trai guard rail e le barriere esterne. Ferrè aveva lanciato una proposta: «Se l’Anas non è in grado di provvedere a un controllo e pulizia quotidiani - aveva dichiarato l’amministratore comunale - una strada possibile è quella di convenzionarsi con un’azienda che già si occupa della raccolta di rifiuti affinché provveda. Penso alla Secam, perché già gestisce il servizio per conto dei Comuni».

L’amministratore delegato di Secam, Gildo De Gianni sta valutando la possibilità di intervenire per risolvere la questione. La settimana prossima, in una riunione che si svolgerà nella sede della Comunità montana di Morbegno, alla presenza del presidente Christian Borromini, dei sindaci dei Comuni coinvolti e dei responsabili Anas, De Gianni si confronterà per trovare una soluzione ottimale per il presente e per il futuro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA