Rifiuti a Triasso: ripulito il parco giochi dei bambini
La campana del vetro nel parco giochi di Triasso

Rifiuti a Triasso: ripulito il parco giochi dei bambini

Comune e Secam decideranno ora dove spostare la campana del vetro.

Il giardinetto pubblico di Triasso è stato ripulito e messo in sicurezza, ora Comune e Secam decideranno dove spostare la campana del vetro per lasciare più spazio ai giochi.

L’ha spiegato venerdì sera in consiglio comunale l’assessore ai Lavori pubblici Michele Iannotti, rispondendo all’interrogazione presentata da Filippo Rebai di Uniti per Sondrio sulle condizioni della piccola area verde nella frazione. Raccogliendo le lamentele di molti residenti a Triasso, infatti, il consigliere di opposizione nel documento aveva segnalato - con tanto di fotografie - la situazione di «incuria e scarsa sicurezza» del parco giochi, dovuta alla presenza di un’apertura senza protezioni nel muro del vicino edificio dell’ex scuola elementare, con il rischio che i bambini potessero cadere nel locale sottostante, ma anche ai cocci di vetro ritrovati più volte fra l’erba del giardinetto. Un quadro poco adatto ad un «luogo sensibile» in cui giocano i bambini, segnalava Rebai: di qui la richiesta di un intervento per sistemare la situazione, accompagnata dalla proposta di spostare altrove il contenitore per la raccolta differenziata del vetro, attualmente posizionato proprio accanto al giardino.

E palazzo Pretorio ha provveduto agli interventi nei giorni scorsi: «Abbiamo fatto chiudere l’apertura nel muro dell’ex scuola - ha detto Iannotti - e il giardino è stato pulito. Con Secam e l’Ufficio tecnico, poi, valuteremo un’altra collocazione della campana del vetro, per spostarla dalle vicinanze del giardino». Obiettivo, evitare che nello spazio destinato ai bambini possano di nuovo finire cocci e pezzi di vetro. «L’area del parco giochi di Triasso oggettivamente ha qualche limite per le dimensioni esigue - ha ricordato Iannotti -, ma è comunque un servizio ».


© RIPRODUZIONE RISERVATA