Riaprono gli impianti di risalita  Ma allo Stelvio niente funivia
Le piste allo Stelvio

Riaprono gli impianti di risalita

Ma allo Stelvio niente funivia

Parte la stagione estiva nelle principali località turistiche della provincia

Mentre in questo fine settimana riaprono la maggior parte degli impianti di risalita per il turismo estivo, per lo sci si deve ancora attendere.

L’attesa sembrava ormai finita, gli appassionati dello sci estivo speravano oggi di poter tornare a scendere dalle piste del Passo dello Stelvio. Ma c’è stato un importante contrattempo: la data di apertura della funivia “Passo Stelvio-Trincerone” è stata posticipata a data da definire. Nessun problema tecnico, informano dalla Società Impianti Funiviari allo Stelvio, ma un iter burocratico più lungo del previsto per avere il nulla osta necessario alla riapertura. Quindi, anche se le piste nella parte alta del passo sono aperte, così come gli impianti che si trovano in quell’area, sarà a dir poco difficile raggiungerle per potersi dedicare allo sci.

«Siamo spiacenti di dover posticipare la data di apertura della funivia “Passo Stelvio-Trincerone” a data da definire - si legge nella nota diffusa ieri mattina dalla Sifas -. A seguito degli importanti interventi di ammodernamento ultimati nelle scorse settimane per la revisione generale dell’impianto, la funivia del Passo Stelvio è stata sottoposta a collaudo dai funzionari tecnici del ministero dei Trasporti - Ustif della Lombardia, in collaborazione con il personale della società esercente. Le prove sono state svolte in modo puntuale ed estremamente meticoloso, dando complessivamente esito positivo.

L’impianto ricade su due regioni (Lombardia e Trentino Alto Adige), quindi tutta la documentazione di collaudo sarà trasmessa alla sede centrale di Roma, che provvederà a un ulteriore controllo dei risultati ottenuti. L’apertura della funivia è condizionata al benestare del ministero.


© RIPRODUZIONE RISERVATA