Sabato 19 Ottobre 2013

Retata anti droga

Otto gli arrestati

Carlo Bartelli e Vittoria Rissone della Questura

Una fitta rete di spaccio. Cocaina, ma soprattutto tanta eroina, con consegne ai tossicodipendenti in posti concordati sempre all’ultimo momento, in modo da evitare di incappare nelle forze dell’ordine.

Ci è voluto più di un anno per venire a capo dell’intera organizzazione e, soprattutto, per stroncarla. L’ultima tappa è quella di ieri mattina, quando sono state eseguite cinque ordinanze di custodia cautelare in carcere e tre agli arresti domiciliari.

“Is inside”, “dentro”. Un nome non scelto a caso quello dell’ultima maxi operazione antidroga messa a segno dalla Questura di Sondrio. Dentro, perché per smantellare un’organizzazione di spacciatori bisogna prima capirla, impararne i meccanismi. Entrarci dentro, appunto. Il risultato della retata? Cinque persone in carcere e tre agli arresti domiciliari, oltre a cento persone segnalate alla prefettura in qualità di assuntori di sostanze stupefacenti (cocaina ed eroina) e 49 soggetti indagati a vario titolo, la cui posizione è ancora al vaglio del sostituto procuratore Giacomo Puricelli che ha diretto le indagini.

Leggi l’articolo completo sull’edizione di sabato 19 ottobre de La Provincia di Sondrio.

© riproduzione riservata