Restituisce portafogli pieno di soldi   «Vorrei dirgli grazie, ma non so chi sia»
La zona dove è stato ritrovato il portafogli

Restituisce portafogli pieno di soldi

«Vorrei dirgli grazie, ma non so chi sia»

Sondalo Un ragazzo lo ha portato al bar Black and White La proprietaria lancia un appello: «Vorrei congratularmi e ricompensarlo»

Sondalo

Non ha ancora un nome e un cognome il ragazzino autore di uno splendido gesto avvenuto a Sondalo lunedì mattina: ha trovato in strada in portafogli pieno di soldi e l’ha consegnato al bar.

Un’azione un tempo abituale, ma diventata rara visto che l’onestà è diventata un optional. Ora Loredana Greco, che aveva smarrito il portafoglio, non vede l’ora di conoscere l’identità del giovane.

« Voglio congratularmi con lui per l’onestà che ha dimostrato e lo voglio ricompensare. Purtroppo il barista non lo conosceva, mi ha detto solamente che si trattava di un ragazzino». Il ragazzino dal cuore d’oro lunedì mattina ha trovato nei parcheggi vicino al municipio un portafoglio con all’interno 235 euro e nessun documento e l’ha consegnato nel vicino bar Black and White.

Il proprietario del locale, Mario Partesana, ha poi trovato il possessore. Ma è Loredana Greco, la protagonista della disavventura a lieto fine a raccontarci tutto. «Io abito nella frazione di Mondadizza. Lunedì mattina con mio marito ci siamo recati a Sondalo perché avevamo delle commissioni da sbrigare ed avevo prelevato 250 euro, rimasti 235 dopo una piccola spesa. Parcheggiata l’auto vicino al municipio mio marito mi ha consegnato il suo portafogli: io ero convinta di averlo messo in borsa oppure in tasca, ma quando sono arrivata dal vicino panettiere mi sono accorta di non averlo».

Il primo pensiero della signora è stato quello che il portafogli fosse scivolato in auto, una speranza svanita quando ha rintracciato l’uomo. «Nel frattempo io ho fatto la spesa lui è tornato a casa a riportare il gatto che avevamo portato dal veterinario. Il portafoglio doveva essermi caduto in strada, ma non l’ho trovato. Erano le 10.30 e c’era in giro parecchia gente in zona viste le tante attività economiche presenti».

Non perdendosi di animo la signora ha varcato la porta dell’ufficio della polizia locale per raccontare l’accaduto. « Oltre ai soldi nel portafogli c’era solamente una mia vecchia foto e la fotocopia sbiadita del bancomat perché mio marito tiene i documenti in un altro portafoglio».

Mentre la ragione assegnava poche possibilità di ritrovare il portafogli, nel cuor suo Loredana un piccola speranza la nutriva: «Io ho lavorato per tanti anni come cassiera e come barista e mi hanno sempre insegnato che l’onestà viene prima di tutto. Il fatto che ci fosse in giro parecchia gente quando l’ho smarrito mi rendeva fiduciosa che fra tutta quella gente difficilmente qualcuno avrebbe potuto metterselo in tasca come fosse il proprio».

Ora vorrebbe trovare il ragazzo per congratularsi con lui e ricompensarlo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA