Domenica 22 Giugno 2014

Referendum, campagna chiusa

La Lega esulta: numeri record

Conclusa in provincia con un successo oltre ogni aspettativa la campagna referendaria della Lega Nord

Si chiude la campagna referendaria e la Lega esulta per la risposta dei cittadini in provincia di Sondrio: più di 27mila le firme raccolte, «un risultato straordinario di partecipazione e di democrazia da parte di valtellinesi e valchiavennaschi».

A sottolineare la soddisfazione del partito e dei militanti è Giorgio Guicciardi, responsabile provinciale della campagna referendaria sui sei quesiti proposti dalla Lega (per uno dei quali, quello per la reintroduzione del reato di clandestinità, la raccolta delle firme prosegue nei Comuni).

E il risultato pone anche una questione politica, secondo il Carroccio , visto che il consenso più ampio è arrivato sul quesito per abrogare la legge Fornero: «Che sia la Lega e non un sindacato o un partito di sinistra, tradizionalmente più vicini agli strati marginali della società ed ai lavoratori – scrive infatti Guicciardi in una nota - a proporre un quesito come questo, è la vera novità politica che pone delle riflessioni tra la gente».

Sull’esito della campagna in Valle, comunque, secondo Guicciardi i numeri parlano chiaro, a dir poco: «Abbiamo raccolto in tutto 27.054 firme – sottolinea -, e un altro dato interessante riguarda quelle raccolte dagli uffici comunali, che da parecchio tempo non ne registravano così tante. Sono firme determinate, di gente che sa quello che fa. In tutta la provincia più di mille cittadini si sono presentati spontaneamente a sottoscrivere i nostri quesiti nei propri Comuni di residenza, un risultato incredibile».

© riproduzione riservata