Rasura, tutto pronto per la Sagra del mirtillo
Da diciotto anni la Pro loco propone la Sagra del mirtillo e l’appuntamento è diventato sempre più apprezzato dai turisti

Rasura, tutto pronto per la Sagra del mirtillo

Un centinaio di volontari della Pro loco sono al lavoro da giorni per l’organizzazione. Raccolti 200 chilogrammi del piccolo frutto per soddisfare le richieste - A Foppe attese 4.500 persone.

Duecento chilogrammi di mirtilli pronti per essere cucinati, cento volontari distribuiti nelle numerose attività necessarie a rendere efficiente la macchina organizzativa, 1.100 posti al coperto pronti per ospitare i partecipanti. Sono i numeri di un evento ormai ampiamente collaudato, quelli che servono a presentare la Sagra del mirtillo, manifestazione ideata e organizzata per il diciottesimo anno consecutivo dalla pro loco di Rasura-Mellarolo e che da alcuni anni può contare sulla disponibilità dell’ampia e attrezzata area del polifunzionale in località Foppe, sopra l’abitato. Dove la sagra prenderà il via da giovedì.

«I volontari sono davvero tanti - afferma il presidente della pro loco, Antonio Cornaggia - dalla pro loco fino alla protezione civile e il gruppo Cb che gestiscono l’ordine pubblico e i parcheggi e tutti quelli che decidono di darci una mano per questi intensi quattro giorni, oltre ovviamente al sostegno dell’amministrazione comunale di Rasura». Dietro le quinte infatti lavorano anche i raccoglitori di mirtilli: «Ne abbiamo preparati circa due quintali - dice il presidente Cornaggia - partendo con un certo anticipo per raccogliere i primi che abbiamo conservato e che utilizzeremo per cucinare, e spostandoci in questi ultimi giorni nelle zone più in quota per assicurare una quantità di frutti freschi per le preparazioni che li necessitano».

La Sagra del mirtillo è ormai un appuntamento consolidato, tanto da non temere particolarmente le condizioni meteo: «Certo il bel tempo è un punto a favore - afferma Cornaggia - soprattutto per le manifestazioni collaterali organizzate all’aperto, ma i numeri sono più o meno costanti negli ultimi anni. L’ultima edizione del 2014 ha fatto contare circa 4.500 presenze e speriamo di poter arrivare ancora a questo traguardo che probabilmente è il massimo possibile dati anche gli spazi disponibili e la logistica per l’accesso». Proprio per limitare i disagi, la pro loco predispone bus navetta che partono dal paese per chi non riesce a trovare posto con le auto nelle vicinanze del centro polifunzionale.

«Sia le date che il programma sono noti - dice il presidente Cornaggia - ma sono numerose le persone, soprattutto turisti, che in questi giorni ci contattano per avere tutte le informazioni necessarie per venirci a trovare durante i quattro giorni. Anche la scelta di diversificare l’offerta degli appuntamenti collegati alla sagra, partendo con il giovedì dedicato allo sport, le serate di intrattenimento che vanno dal cabaret alla musica per i ragazzi fino al ballo liscio, risulta molto apprezzata dal pubblico che in questo modo può decidere a quale evento partecipare, ferma restando la garanzia dei piatti a base di mirtilli». Durante la manifestazione sarà presente lo stand dell’associazione Sanonani (www.sanonani.house), attiva per aiutare in modo concreto i bambini nepalesi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA