Rapinò a Caiolo l’ufficio postale  La pena: quaranta mesi di carcere
Il Tribunale di Sondrio

Rapinò a Caiolo l’ufficio postale

La pena: quaranta mesi di carcere

A porte chiuse il giudice ha condannato l’uomo che due anni fa arraffò un magro bottino

Era entrato - arma in pugno - nell’ufficio postale di Caiolo e dopo aver puntato la pistola contro l’impiegata aveva urlato “soldi, soldi”. La donna gli aveva consegnato quanto aveva in cassa: 370 euro, mentre i clienti che quella mattina si trovavano all’interno dell’ufficio postale di via Marconi, avevano assistito atterriti e impotenti a quella scena da Far West.

Tre anni e 4 mesi di reclusione oltre a una multa da 1800 euro. Mini stangata - ma poteva andare anche peggio - a un uomo del ’63, originario di Seregno - attualmente detenuto in carcere a Como.

Fu lui a rapinare l’ufficio postale il primo aprile del 2014 e se non fosse stato per la prontezza di riflessi di alcuni clienti probabilmente l’avrebbe fatta franca. L’uomo infatti si era presentato agli sportelli con un cappellaccio in testa, occhiali da sole e una mascherina antipolvere sulla bocca. Resosi conto che una delle clienti si sta allontanando dall’ufficio per dare l’allarme, l’ha rincorsa, strattonata e riportata all’interno dei locali che ha poi chiuso a chiave tenendo tutti in scacco.

Arraffati i (pochi) soldi, il rapinatore è fuggito a bordo di un furgone Fiat Doblò giallo e ritrovato poco dopo. Grazie alla prontezza di riflessi di una delle persone coinvolte, è stato possibile capire che il furgone era stato rubato pochi giorni prima nel Comasco. Sulle prime si era pensato fosse uno straniero, visto che durante la manciata di secondi in cui è rimasto nell’ufficio postale ripeteva con ostinazione poche parole e non sembrava capire i discorsi tra i clienti. Poi però è emerso che si trattava di una vecchia conoscenza delle forze dell’ordine. Ieri mattina, il processo per rapina, furto e ricettazione (del furgone) con rito abbreviato davanti al giudice che ha fatto propria la richiesta del pubblico ministero: 3 anni e 4 mesi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA