Ragazzino attraversa i binari con la moto, tragedia sfiorata a Villa: ecco la foto  Multa e 6 punti della patente per l’incidente
La moto urtata dal treno è finita nelle scarpata

Ragazzino attraversa i binari con la moto, tragedia sfiorata a Villa: ecco la foto

Multa e 6 punti della patente per l’incidente

È andata bene al giovane del Tiranese. Un testimone:«Dieci secondi di frenata poi le urla del macchinista».


Se l’è cavata con 85 euro di multa e la decurtazione di sei punti dalla patente il ragazzino di 17 anni del Tiranese che, venerdì pomeriggio, ha tentato di attraversare i binari della ferrovia al Poschiavino - a sbarre abbassate – con la sua moto da cross. La moto, però, si è incastrata fra i binari ed è stata travolta dal treno partito alle 17,08 da Tirano e diretto a Milano. La Polizia di frontiera, che è intervenuta fra Villa di Tirano e Tirano, stenderà il rapporto dell’incidente che verrà trasmesso alla Polizia stradale, la quale a sua volta lo farà avere a Trenord. A quel punto Trenord valuterà se chiedere un risarcimento per quanto avvenuto, anche se pare che non ce ne sia l’intenzione, poiché il convoglio non ha subito danni – al contrario della moto che è rimasta gravemente danneggiata -, non ci sono stati feriti fra i passeggeri e il treno, rimasto inizialmente fermo per mezz’ora, ha recuperato il ritardo.

Il ragazzino, in base all’articolo 147 del codice della strada, è stato multato e gli è andata bene, visto che ha messo a rischio la sua incolumità e quella dei viaggiatori con un gesto inconsulto. Il giovane era in compagnia di amici, tutti con la moto da cross. Arrivati al passaggio a livello del Poschiavino, visto che le sbarre si erano abbassate, i ragazzi hanno pensato di spostarsi verso Sondrio, dove intorno a binari ci sono solo prati. Qui hanno cominciato ad attraversare i binari, mentre il treno era in arrivo. Alcuni ce l’hanno fatta, il diciassettenne no.

La moto è rimasta incastrata e il giovane ha tentato di spostarla, ma non c’è riuscito, per cui si è messo in salvo. Il macchinista si è accorto e ha cercato di bloccare il treno che, però, ha travolto la moto facendola ribaltare nella scarpata. «Ad un certo punto abbiamo sentito che il macchinista ha fatto una brusca frenata d’emergenza che è durata dieci secondi e ha azionato il segnalatore acustico per farsi sentire dal ragazzo – spiega Simone Agutoli, tiranese, che era a bordo del treno con numerosi altri passeggeri -. Per fortuna nessuno si è fatto male. Il macchinista è sceso urlando, spaventatissimo. «Mi hai fatto perdere 10 anni di vita”, ha detto al minorenne. In effetti, è veramente incredibile che si possa sfiorare la tragedia in un modo così sciocco».


© RIPRODUZIONE RISERVATA