Ragazzina avvicinata da uno sconosciuto  Scattano i controlli a Chiavenna
La Stazione dei carabinieri di Chiavenna

Ragazzina avvicinata da uno sconosciuto

Scattano i controlli a Chiavenna

Indagini dell’Arma dopo la denuncia presentata a Chiavenna dai genitori.

Un episodio poco chiaro, e comunque poco rassicurante, quello successo l’altra sera a Chiavenna. Forse non si può parlare di vere e proprie molestie, ma di attenzioni quantomeno inopportune da parte di un adulto nei confronti di una ragazzina sì

Un uomo ha parcheggiato l’auto lungo un viale e ha aspettato l’arrivo di una ragazzina di quattordici anni. Poi le ha chiesto informazioni su alcuni negozi e locali.

Già queste prime mosse, con le relative domande, sono apparse sospette. Ma quando è andato avanti con dei complimenti e le ha proposto di salire in macchina, la giovane è fuggita a casa, visibilmente spaventata. I carabinieri di Chiavenna sono alla ricerca di un automobilista che, qualche giorno fa, ha fermato la propria utilitaria lungo una strada molto trafficata della città del Mera e successivamente si è rivolto all’adolescente con delle argomentazioni decisamente inopportune. «Mi ha fatto alcune domande, poi mi chiesto quanti anni ho e mi detto “sei molto carina”», ha spiegato ai genitori, sconvolta per l’accaduto, la quattordicenne. La giovane - erano circa le 20.45 - stava tornando a casa dopo un allenamento. La madre si è subito rivolta ai carabinieri della stazione di Chiavenna per denunciare la vicenda. Secondo la donna, infatti, le intenzioni di quell’uomo - italiano e senza alcun accento particolare - erano chiarissime.

La ragazzina non è stata in grado di memorizzare la targa della vettura, ma ha fornito ai carabinieri una descrizione abbastanza dettagliata della macchina e della persona. I militari sono impegnati negli accertamenti. La presenza di alcune telecamere nei pressi del luogo dell’evento potrebbe consentire di identificare il conducente ed eventualmente di interrogarlo. Recentemente non sono stati segnalati, nel territorio di competenza dei militari della caserma di viale Maloggia, altri episodi simili.


© RIPRODUZIONE RISERVATA