Lunedì 23 Giugno 2014

Raffica di voli per il 118

In bici o a piedi, tanti feriti

Intervento del 118 ieri pomeriggio alle 15 in Valmasino. Due escursionisti di fuori provincia hanno allertato i soccorsi poiché uno di loro , un uomo di 54 anni, è caduto battendo la testa mentre si trovava sul sentiero di Predarossa.

Dapprima, per assenza di campo sul cellulare, hanno chiesto a un passante di chiedere aiuto rivolgendosi al rifugio Ponti, poi, invece i telefonini dei turisti hanno agganciato autonomamente una cella che ha consentito loro di chiamare il 118 e quindi spiegare la situazione. Sul posto è intervenuto l’elisoccorso che ha provveduto a trasportare l’infortunato in codice giallo all’ospedale di Sondalo.

L’elicottero del 118 si è alzato in volo diverse volte nella giornata di ieri. Poco prima delle otto ha raggiunto la zona di Baradello, comune di Aprica per recuperare un uomo di 66 anni vittima di un infortunio.

Alle 11,30, invece, è stato richiesto l’intervento del velivolo per un uomo che è poi per un uomo caduto in bici per un malore, per il quale, però, non c’è stato più nulla da fare. Due ore dopo, ha raggiunto Valfurva per prestare soccorso ad una persona che ha accusato un malore in quota, mentre poco prima è atterrato a Bormio dove una donna è caduta in bicicletta a seguito di un incidente stradale ed è stata portata all’ospedale di Sondrio. L’ultimo volo, invece, si è reso necessario alle 18 a Gerola Alta. In questo caso si è trattato di recuperare un escursionista che è caduto ed era impossibilitato a proseguire.

© riproduzione riservata