«Qualcosa si muove»: ripulita la zona delle Seriole a Morbegno
Nel mirino la zona delle Seriole

«Qualcosa si muove»: ripulita la zona delle Seriole a Morbegno

“Amici” soddisfatti dopo l’intervento del Comune e ora si pensa a una giornata ecologica a settembre.

«Qualcosa si muove, siamo fiduciosi e ci compiacciamo per questo primo intervento». Le parole sono di Tina Mazzoni, che gestisce la pagina Facebook “Amici delle Seriole Morbegno”, spazio virtuale che unisce estimatori reali della zona del centro storico morbegnese che si trova a due passi dal cuore cittadino ed è bagnata dal torrente Bitto. Proprio su questa zona ricca di fascino, ma ormai del tutto abbandonata, si sono concentrati questi morbegnesi.

«E all’appello il Comune ha cominciato a rispondere - rimarca Mazzoni -: sono stati tagliati erba, sterpaglie e arbusti lungo il tratto ai lati e dentro margine del lavatoio. Qualcosa si sta muovendo, auguriamocelo e a breve vedremo come procedere con la nostra iniziativa». Gli “Amici delle Seriole Morbegno” si riuniranno per organizzare a settembre una giornata ecologica. Un piccolo passo verso «la sistemazione di una zona bella, che ci è cara e che porta con sé un pezzo di storia di Morbegno». Sulla zona l’assessore ai Lavori pubblici Franco Marchini ha detto che «l’accesso al Bitto non è di competenza comunale, bensì demaniale e soprattutto lungo tutto il Bitto esistono delle segnalazioni con cartellonistica apposita di divieto di balneazione, quindi chi fa il bagno anche alle Seriole lo fa a suo rischio e pericolo. Questo, però, non significa che la zona non debba essere messa in condizioni di sicurezza, quindi qualche accorgimento in più sarà necessario, come la manutenzione nella strada accesso o dei muretti diroccati».


© RIPRODUZIONE RISERVATA