«Progetto troppo caro». Bocciato il sottopasso chiesto per via Ganda
Nella zona si sono verificate due tragedie (Foto by foto Sandonini)

«Progetto troppo caro». Bocciato il sottopasso chiesto per via Ganda

Il passaggio a livello di Morbegno sarà chiuso nel 2016, Rfi non ha accolto la proposta fatta dal Comune. Ruggeri: «Abbiamo avanzato soluzioni alternative».

Passaggio a livello in via Ganda: prevista la chiusura l’anno prossimo, ma il Comune continua la sua opera di sensibilizzazione presso le ferrovie e la prefettura per «non tagliare in due la città».

Nel recente consiglio comunale si è tornati a parlare dell’ultimo attraversamento ferroviario ancora in funzione a Morbegno, che Rfi (Rete ferroviaria italiana) ha intenzione di eliminare. Dai banchi di minoranza Franco Marchini ha chiesto delucidazioni sui confronti fra amministrazione comunale e ferrovie, anche alla luce delle preoccupazioni del collegamento fra una zona nord e quella sud della città che verrebbe meno senza lo sbocco del passaggio a livello. «Prima della chiusura, che avverrà nel 2016, pretendiamo che vengano garantite tutte le condizioni di sicurezza per consentire viabilità ordinaria e passaggio dei mezzi di soccorso - ha sottolineato il sindaco Andrea Ruggeri .- Purtroppo è stata bocciata la nostra proposta di un sottopasso: il costo pari a un milione e 250mila euro è stato giudicato troppo elevato. Abbiamo avanzato a Rfi proposte alternative, anche quelle della minoranza, per non lasciare senza sbocchi un lungo tratto verso il centro cittadino». Il sindaco si farà portavoce del problema col prefetto, «che si è sempre mostrato sensibile alla questione - ha affermato Ruggeri - per dare maggiore forza alle nostre richieste».

Questa la rassicurazione del sindaco al consiglio comunale nel quale si relazionerà dei prossimi incontri con Rfi, società che mira alla chiusura del sottopasso innanzitutto per questioni di sicurezza: in questo punto - dopo il budello stradale che si forma sulla via perpendicolare alla statale 38 - l’apertura fra i binari ha provocato anche due vittime negli ultimi anni, che hanno perso la vita attraversando il tracciato ferroviario.


© RIPRODUZIONE RISERVATA