Lunedì 23 Giugno 2014

Progetto nuova 38: Sertori

chiede il Collegio di vigilanza

La simulazione di come sarà la strada sopra le frazioni di Morbegno

Il presidente della provincia Massimo Sertori chiede all’assessore regionale Alberto Cavalli la convocazione del collegio di vigilanza per la nuova statale 38. Nell’ultimo incontro che si era svolto nel mese di marzo, invocato dagli enti locali e poi riunito dall’ex assessore regionale Maurizio Del Tenno era stato proprio il titolare dei Lavori pubblici a garantire continuità di informazione sugli sviluppi della vicenda arrivata a una fase decisiva: l’elaborazione del progetto esecutivo ad opera della società aggiudicataria dell’appalto integrato che prevede appunto non solo l’esecuzione del secondo stralcio della nuova arteria, ma anche l’approvazione del progetto esecutivo.

«Sono passati un po’ di mesi dall’ultimo collegio - chiarisce il numero uno di palazzo Muzio - intendiamo capire con Anas a che punto sia la progettazione, quasi siano i tempi e se ci sia già una prima indicazione sull’avvio dei lavori e l’organizzazione del cantiere». Il vertice che riunisce tutti gli enti locali interessati dall’importante infrastruttura viaria: oltre alla provincia di Sondrio e alla Regione anche i Comuni di Morbegno, Cosio e Traona, è la prima occasione ufficiale per parlare anche della petizione firmata da duemila cittadini (per l’esattezza 2.029) con la quale si chiede l’allungamento della galleria artificiale del Tovate per migliorare le opere di mitigazione.

© riproduzione riservata