Problema casa, ecco l’Agenzia solidale
La presentazione della nuova agenzia ieri mattina: la sede sarà in via Meriggio al civico 2

Problema casa, ecco l’Agenzia solidale

È stata presentata ieri mattina e coinvolge il Comune di Sondrio e la cooperativa sociale Ippogrifo. L’obiettivo è aiutare le famiglie in difficoltà, il contratto a canone concordato scelto come strumento base.

Funziona come un’agenzia immobiliare, ma al centro ci sono percorsi e strumenti per dare un sostegno alle famiglie che fanno fatica a trovare casa, ma anche per invogliare i proprietari a mettere in locazione gli appartamenti sfitti, che in città certo non mancano. Si chiama “Agenzia solidale per la casa” la nuova realtà inaugurata iero in via Meriggio dal Comune e dalla cooperativa sociale Ippogrifo, una sperimentazione che metterà a disposizione dei cittadini servizi gratuiti di supporto e orientamento in tema di affitti sul mercato privato, impiegando pure lo strumento del contratto a canone concordato.

Il quadro di riferimento è la nuova legge regionale sui servizi abitativi, «che punta ad una maggiore integrazione di politiche sociali e politiche abitative», ha spiegato l’assessore Loredana Porra, con una programmazione a livello di distretto e non più di singoli Comuni. «Avevamo già lanciato un piccolo progetto di housing solidale, per facilitare la ricerca della casa con una garanzia economica fornita dal Comune – ha ricordato Porra -, ma non è partito perché le soglie Isee previste erano troppo basse. Ora lo rilanciamo, anche all’interno dell’Agenzia solidale, in un contesto in cui in città restano moltissimi appartamenti sfitti». Il nuovo ufficio di via Meriggio sarà «una sperimentazione per capire cosa possiamo mettere a sistema sul territorio, stimolando la comunità ad intervenire», ha sottolineato Elisa D’Anza, direttrice di Ippogrifo: l’attività parte con i servizi di consulenza e orientamento in tema di normative, contratti, opportunità di sostegno, poi verrà man mano perfezionata in base alle necessità evidenziate dagli utenti.

«Nell’Agenzia solidale collaborano personale specializzato sui temi dell’abitare ed operatori esperti in campo sociale – ha spiegato Michele Del Regno, responsabile del progetto per Ippogrifo -. Lo strumento base è il contratto a canone concordato, che consente di ridurre i costi per gli inquilini e assicura al proprietario una serie di agevolazioni, come gli sconti sull’Imu. Con il progetto dell’housing solidale, poi, per i proprietari sarà a disposizione un fondo di garanzia che consentirà di attivare fideiussioni fino a cinquemila euro, in collaborazione con il Comune e la Banca Popolare di Sondrio». Per gli inquilini, invece, per coprire le spese della caparra o del trasferimento nella nuova casa ci sarà la possibilità di ottenere un prestito d’onore a tasso zero, dopo un colloquio con i servizi sociali del Comune. Per i primi cinque proprietari che sottoscriveranno un contratto a canone concordato è previsto un bonus di 700 euro. L’Agenzia si trova in via Meriggio 2, ed è aperta il martedì e il giovedì dalle 9 alle 12. «L’idea è riattivare il mercato della casa senza costruire nuovi edifici – ha rimarcato Del Regno -, speriamo di creare riferimento per proprietari e inquilini».


© RIPRODUZIONE RISERVATA