Pressing per riaprire il Passo Spluga
Corsa contro il tempo per far riaprire lo Spluga

Pressing per riaprire il Passo Spluga

Gli enti locali sono in prima linea per l’apertura del Passo dello Spluga. Dopo l’appello formulato da Federico Scaramellini, direttore del Consorzio turistico della Valchiavenna, la Comunità montana ha assicurato il proprio impegno in questa partita attraverso l’assessorato al Turismo guidato da Luca Tognotti. Ma ora arriva un altro supporto dalle istituzioni. Luca Della Bitta, sindaco di Chiavenna e presidente della Provincia di Sondrio, ha contattato sia Anas, sia le autorità dei Grigioni per affrontare insieme la questione. Tutto dipende, infatti, dalla pulizia del versante svizzero. «Abbiamo inviato una nota ufficiale ad Anas per chiedere di attivare ogni intervento necessario per anticipare l’apertura del passo – spiega il primo cittadino della città della Mera -. L’azienda delle strade ci ha assicurato che sul fronte italiano si farà il possibile in tempi rapidi. Sappiamo che ci sono evidenti ricadute a livello economico, sia per il turismo, sia per i frontalieri diretti verso il centro della Svizzera».

Leggi l’approfondimento sull’edizione de La Provincia di Sondrio in edicola il 5 aprile


© RIPRODUZIONE RISERVATA