Presidenza della Fondazione Cariplo  Tra i candidati anche Fosti di Delebio
In primo piano Giuseppe Guzzetti, presidente uscente della Fondazione Cariplo (Foto by archivio)

Presidenza della Fondazione Cariplo

Tra i candidati anche Fosti di Delebio

La Commissione centrale di beneficenza ha designato ventotto componenti. Tra i nomi dei favoriti alla carica di presidente figura il figlio dell’ex sindaco del paese.

C’è il delebiese Giovanni Fosti nella rosa dei candidati alla presidenza della Fondazione Cariplo. Nella seduta di martedì la Commissione centrale di beneficenza ha designato all’unanimità i nuovi 28 componenti che rimarranno in carica per i prossimi 4 anni, composta da nominativi selezionati all’interno di terne proposte da enti e organizzazioni aventi diritto da statuto. Tra questi nomi, nominato per la città metropolitana Milano 2 e dato tra i favoriti alla carica di presidente c’è Giovanni Fosti, 52 anni originario di Delebio e figlio di Franco Fosti per trent’anni primo cittadino del paese della Bassa Valtellina.

Giovanni Fosti è Associate Professor of Practice di Government, Health and Not for Profit alla Sda Bocconi School of Management. È professore a contratto di Economia delle aziende e delle amministrazioni pubbliche dell’università Bocconi e responsabile dell’area servizi Sociali e sociosanitari del CeRGAS Bocconi.

In SDA Bocconi è stato direttore del Master Emmap (Executive Master in Management delle amministrazioni pubbliche) dal 2009 al 2013, direttore master Emmel (Executive Master in Management degli Enti Locali) dal 2008 al 2010 e direttore del master Mmp (Master in Management Pubblico) dal 2006 al 2009.

Ha condotto progetti di ricerca e formazione con Regioni, enti locali, aziende sanitarie e aziende non profit. Le sue ricerche si concentrano sulle amministrazioni pubbliche e sui servizi sociali e sociosanitari. Le principali aree di ricerca sono i processi di innovazione nei sistemi di welfare, public governance, assetti istituzionali e forme di gestione nei servizi sociali e socio sanitari, strategia e service management; network di programmazione e offerta dei servizi.

È autore di numerosi saggi e articoli che riguardano i temi da lui trattati. L’ultimo libro pubblicato nel 2014 è “Il welfare e la Long Term Care in Europa”. Dal 2008 è componente della Faculty Mpa/Mpm International Summer School. La nuova commissione di cui fa parte si riunirà il 28 maggio per nominare presidente e due vice presidenti, i restanti quattro componenti del cda e il collegio sindacale.

«La presenza di un delebiese tra i nomi di cui si parla per la presidenza di Fondazione Cariplo è sicuramente un motivo di orgoglio per il paese – afferma il sindaco di Delebio, Marco Ioli –. Giovanni ha lasciato Delebio per motivi di studio e lavoro da molti anni, però mantiene con il paese di origine un legame ancora importante, tanto che anche di recente in occasione di un incontro con lui si è interessato alla vita amministrativa e alle prospettive locali. Non possiamo che essere orgogliosi, come comunità, per il percorso che ha compiuto». Dal 2013 al 2018, periodo dell’ultimo mandato, Fondazione Cariplo ha donato quasi un miliardo di euro – la cifra esatta ammonta a 969.902.600 euro – per la realizzazione di 6.714 progetti di utilità sociale.

Un impegno filantropico che ogni anno ha visto coinvolta la Fondazione, mediamente, in 1.119 iniziative a cui sono stati destinati 161.650.433 euro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA