Prese di mira anche le auto  Bormio in preda ai vandali
Si indaga per risalire agli autori dei danneggiamenti

Prese di mira anche le auto

Bormio in preda ai vandali

Raid in pieno centro. Danneggiate alcune vetture. Ancora da identificare gli autori delle scorribande.

In una Bormio tirata a lucido per le feste di fine anno e per le gare di Coppa del Mondo di sci, nei giorni scorsi non sono mancati i disordini. A provocarli una banda di ragazzotti (sarebbero giovani, in base alle prime parziali testimonianze arrivate alle forze dell’ordine) che, aspirando al titolo di vandali e non avendo alternative migliori per il Capodanno, si sono divertiti a rovesciare i cestini e i bidoni dell’immondizia e a prendere a calci tutto quello che trovavano, compresa la colonna con il defibrillatore posizionata in via Morcelli, alla sede della Comunità Montana dell’Alta Valle. Per non interrompere un servizio che può salvare la vita alle persone, il defibrillatore è stato posizionato al vicno Bar Lanterna.

Non è ancora finita. Anche le auto in sosta sono state prese di mira, e non soltanto la notte dell’ultimo dell’anno. Anche mercoledì per esempio alcuni turisti hanno avuto la poco piacevole sorpresa di ritrovarsi gli specchietti rotti. È successo nel parcheggio vicino alla cooperativa sociale, a poca distanza da dove si trova il defibrillatore danneggiato.

Qualcuno ha già denunciato il fatto alle forze dell’ordine e sono cominciate le indagini per risalire agli autori dei danneggiamenti.

I sospetti si incentrerebbero su un gruppetto, neanche troppo numeroso, di ragazzi., non si sa ancora se del posto o turisti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA