Premiata Sant’Orsola: «Casa di riposo  a misura di donna»
Il certificato di qualità

Premiata Sant’Orsola: «Casa di riposo

a misura di donna»

L’Osservatorio nazionale sulla salute della donna assegna due bollini alla residenza tellina.

Importante riconoscimento per la qualità del servizio per la casa di riposo Sant’Orsola di Teglio. L’Rsa ha ricevuto due Bollini Rosa Argento da parte dell’Osservatorio nazionale sulla salute della donna, Onda, che ha promosso la prima edizione del bando biennale 2017-2018 con il patrocinio delle società scientifiche principali del settore. Il bando era volto ad assegnare uno specifico riconoscimento alle residenze sanitarie assistenziali attente al benessere soprattutto della donna assieme alla tutela della sua dignità.

Il riconoscimento consiste, per l’appunto, nell’attribuzione di Bollini Rosa Argento da un massimo di tre ad uno, assegnati da una commissione multidisciplinare di esperti, dopo aver valutato un questionario compilato dalla residenza sanitaria assistenziale che dimostri una gestione personalizzata, efficace e sicura delle ospiti. La commissione ha considerato importanti requisiti che garantiscano la migliore accoglienza delle ospiti che includono non solo caratteristiche socio sanitarie e strutturali, ma anche attenzione all’aspetto umano, elemento giudicato essenziale per ottenere il riconoscimento. Sono state premiate 99 residenze su tutto il territorio nazionale.

«La casa di riposo Sant’Orsola di Teglio ha avuto l’onore del riconoscimento di ben due Bollini Rosa Argento a testimonianza dell’alta qualità dell’assistenza – spiega il presidente Giovanni Paolo Manca -, ottenuto grazie all’impegno di tutte le figure professionali presenti e alla stretta collaborazione tra componente sanitaria e amministrativa, con il costante e proficuo apporto del consiglio di amministrazione. Onda vuole proporre alle Rsa premiate altre iniziative per il prossimo biennio e la nostra casa di riposo vi aderirà con l’obiettivo di un continuo miglioramento della qualità dell’assistenza nel rispetto delle esigenze delle ospiti».


© RIPRODUZIONE RISERVATA