Precipita in una forra:   muore a 63 anni
Le operazioni di recupero della salma (Foto by Foto Cnsas)

Precipita in una forra:

muore a 63 anni

L’uomo, di Mese, era uscito sopra Menarola per una escursione sulla neve con le ciaspole - La moglie ha dato l’allarme a mezzogiorno. È scivolato per 300 metri

Un uomo di 63 anni di Mese è la vittima dell’ennesimo incidente sulla neve. Il suo corpo è stato ritrovato nel pomeriggio di martedì, dopo alcune ore di ricerche.

In mattinata era uscito di casa per un’escursione sulle ciaspole nella zona alta di Menarola. Il suo rientro a casa era previsto nella tarda mattinata, e quando la moglie non l’ha visto tornare ha atteso qualche ora nella speranza che si fosse ritardato solo un po’, poi, preoccupata, ha lanciato l’allarme.

Erano quasi le 13.30 quando le squadre di ricerca si sono messe in azione: sulla zona dove si presumeva si potesse trovare, si sono portati i tecnici del Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico, i militari del Soccorso della Guardia di finanza, l’elicottero del 118, i Vigili del fuoco e i carabinieri.

Per oltre tre ore, nonostante le ricerche a tappeto, i soccorritori non sono riusciti a trovare traccia. Poi, poco prima delle 17, il corpo purtroppo senza vita è stato avvistato in fondo a un dirupo, a 1300 metri di quota.

Un volo terribile, di almeno 300 metri, che non ha lasciato alcun scampo al 63enne di Mese, con tutta probabilità morto sul colpo a causa delle gravissime lesioni riportate.


© RIPRODUZIONE RISERVATA