Lunedì 09 Giugno 2014

Prata, il sindaco blocca

la gara “Ex campo fiera”

Primo consiglio comunale per Prata Camportaccio sabato pomeriggio
(Foto by Domiziano Lisignoli)

«Confermo che il primo atto della giunta che si è appena insediata sarà la sospensione della gara d’appalto del primo lotto dei lavori riguardanti l’area dell’ex campo fiera della Porettina». Primo consiglio comunale per Prata Camportaccio sabato pomeriggio. Il neosindaco Davide Tarabini ha presentato, ma già i nomi si sapevano, i componenti della giunta che lo affiancherà per i prossimi cinque anni. Vicesindaco sarà Marica Udali con deleghe a istruzione, servizi sociali e pari opportunità. Ad occuparsi di ambiente, lavori pubblici e urbanistica è stato chiamato, invece, Maurizio Petta. Il ruolo di capogruppo, dell’unico gruppo visto che alle elezioni si è presentata una sola lista, sarà ricoperto da Eugenio Bernasconi.

Il neo sindaco ha voluto chiarire la delicata posizione di Bernasconi, capo area all’ufficio tecnico della vicina Chiavenna, onde evitare in futuro rimostranze: «Si sarebbe potuta verificare una incompatibilità di tipo funzionale, ma il problema non ci sarà perché Bernasconi eviterà di occuparsi di tutte le questioni che in qualche modo toccano Prata Camportaccio e Chiavenna». Via, quindi, alla presentazione del programma, anche se il sindaco ha preferito soffermarsi soprattutto sulle ricognizioni dello stato di fatto di servizi e strutture affrontante in questi giorni, con la conferma della scelta sulla Porettina: «Troveremo una soluzione progettuale che rimanga all’interno del Pisl evitando di perdere il finanziamento. Abbiamo già ricevuto la massima disponibilità da parte dell’attuale direttivo della Comunità Montana a rispettare la volontà della nuova amministrazione di Prata».

© riproduzione riservata