Portavano droga in Svizzera  con il trenino del Bernina

Portavano droga in Svizzera

con il trenino del Bernina

Operazione della Polizia in Valtellina con cinque arresti. Parte della cocaina arrivava a Poschiavo assieme al trenino dei turisti

La via della cocaina seguiva i binari del trenino rosso del Bernina e da Tirano giungeva in Svizzera, sino alla zona di Poschiavo, dove la droga veniva venduta anche a 80 franchi al grammo.

Ieri mattina la quadra mobile di Sondrio ha eseguito cinque ordinanze di custodia cautelare al termine di un’indagine che ha ricostruito la mappa dello spaccio tra Tirano, l’alta Valtellina e la Svizzera (Val Poschiavo). L’operazione segue l’arresto di uno spacciatore, autista della comunità di recupero Il Gabbiano, fermato dalla squadra mobile mentre stava per ricevere due etti di cocaina da un corriere arrivato da Milano.

Secondo l’accusa gli indagati avevano messo in piedi una propria rete di spaccio tra la Svizzera e il tiranese “in collaborazione” con quattro donne di origine dominicana. Tre residenti a Tirano, la quarta a Poschiavo. Le immigrate avrebbero avuto il compito di portare la droga in Svizzera e spacciare nella val Poschiavo servendosi in più di un’occasione anche del famoso trenino rosso.


© RIPRODUZIONE RISERVATA