Ponte Vanoni, i lavori sono più vicini  Messa in sicurezza e nuova rotatoria
L’incrocio tra il ponte Vanoni e la via Forestale, pericoloso per la viabilità

Ponte Vanoni, i lavori sono più vicini

Messa in sicurezza e nuova rotatoria

Morbegno, la Provincia ha affidato la progettazione: a bilancio per l’intervento 400mila euro. Soddisfatto il sindaco: «Opera indispensabile, lungo la Forestale 3 milioni di mezzi all’anno».

«Abbiamo aspettato un anno e mezzo e finalmente ci siamo». È con queste parole che il sindaco di Morbegno, Andrea Ruggeri durante il consiglio comunale di lunedì sera ha espresso la sua soddisfazione per lo sblocco dell’iter sulla messa in sicurezza dell’incrocio fra il ponte Vanoni e la strada Valeriana.

La confluenza fra l’infrastruttura che si lega a via Forestale con la strada provinciale dei Cech- la Valeriana- è da sempre a rischio di incidenti e per questo la Provincia ha inserito in bilancio il progetto morbegnese utile alla messa in sicurezza del ponte. «La novità- ha spiegato Ruggeri – esplicitata dalla determina della Provincia, riguarda l’affidamento della progettazione a un professionista». Una notizia accolta con favore dalle minoranze consiliari, ma dall’opposizione Franco Marchini ha chiesto se la progettazione appena affidata fosse « relativa alla sola messa in sicurezza del ponte oppure anche alla realizzazione della rotatoria al suo ingresso» .

«Il progetto contempla entrambe gli interventi- ha replicato il sindaco -. Per quest’anno la Provincia ha messo a bilancio 400mila euro, escluso l’ incarico al professionista, poi bisognerà capire se questi 400mila euro siano sufficienti per questo tipo di intervento o se bisognerà reperire ulteriori risorse per quest’opera indispensabile, anche alla luce dell’importante flusso di traffico che quotidianamente transita lungo la Forestale: parliamo di oltre tre milioni di automezzi nel corso di un anno». Nel dettaglio la Provincia ha affidato il progetto di fattibilità tecnica ed economica per la messa in sicurezza dell’incrocio tra il ponte Vanoni (che attraversa il fiume Adda ed è prosecuzione della via Forestale del Comune di Morbegno) e la strada provinciale numero 4 (Valeriana occidentale), al confine tra i Comuni di Morbegno e di Civo, nonché del progetto di manutenzione straordinaria di questo ponte.

Il progetto è stato affidato all’ingegner Carlo Erba di Sondrio per 14.900 euro. Ma non è solamente il comune di Morbegno a essere interessato all’opera che coinvolge anche i Comuni vicini della costiera retica, «con i quali ci incontreremo in settimana per fare il punto sulla situazione» ha ricordato Ruggeri in consiglio.

I Comuni infatti hanno sottoscritto un protocollo d’intesa che ha per obiettivo una «migliore connessione della viabilità extra-urbana della Bassa Valle, della Valchiavenna e dell’Alto Lario occidentale con la città di Morbegno e l’area industriale di Morbegno-Talamona».

Scopo del protocollo siglato un anno fa è definire gli interventi, i tempi e le modalità condivise e approvate per la realizzazione del progetto della nuova rotatoria del ponte Vanoni, considerato che il Comune di Morbegno ha curato e investito per la predisposizione di uno studio di fattibilità di massima, trasmesso alla Provincia per disporre un documento preliminare per la definizione dell’intervento e quantificare i costi di realizzazione.


© RIPRODUZIONE RISERVATA